lunedì, 14 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaL'Europa contro la povertà, Barroso...

L’Europa contro la povertà, Barroso e Monti a Firenze

Partono da Firenze le nuove politiche europee contro l'esclusione sociale e in favore dell'educazione. Il Comitato economico e sociale europeo (Cese) si riunirà infatti in piazza Santissima Annunziata dal 20 al 22 maggio per la sua 'Biennale'. La conclusione dei lavori sarà affidata a due personalità di spicco quali José Manuel Barroso, presidente della Commissione europea, e Mario Monti, presidente della 'Bocconi' di Milano.

-

I lavori si svolgeranno presso l’Istituto degli Innocenti, mentre in piazza Santissima Annunziata saranno allestiti stand delle associazioni che compongono il Comitato. Il convegno si aprirà con i saluti delle autorità cittadine – i presidenti di Regione Toscana, Provincia di Firenze, Istituto Degli Innocenti, il sindaco di Firenze – dopo i quali sono previsti interventi del vicepresidente Parlamento Europeo Gianni Pittella e Antonella Manfi, presidente di Confindustria Toscana. Parleranno poi il ministro dell’Istruzione italiano Mariastella Gelmini e quello greco Anna Diamoantopoulou, oltre a Fintan Farrell, direttore della Rete europea di lotta alla povertà, e a Josep Borrell, già presidente del Parlamento Europeo e presidente dell’Istituto universitario europeo di Firenze. Presenti, tra gli altri, in veste di relatori Giovanni Moro (Active Citizenship Network), Sergio Marelli (Focsiv) Andrea Olivero (Forum Terzo settore), Marco Revelli (Commissione d’inchiesta sull’esclusione), Luigi Berlinguer (eurodeputato), Tonio dell’Olio (Libera). Ci saranno anche i segretari nazionali dei tre maggiori sindacati italiani, Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni, Luigi Angeletti e il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi. In serata un concerto in piazza di musiche gitane e tzigane.

I lavori di venerdì 21 aprile si apriranno con l’intervento di Stefano Zamagni, presidente dell’Agenzia italiana per le onlus, per poi svilupparsi su tre seminari paralleli e contemporanei dedicati ad altrettanti aspetti per valorizzare l’educazione “come strumento per vivere nella società”. Una quarantina fra esperti e testimoni tratteranno i temi legati ad homeless, scuola di strada, multiculturalità, alleanza scuola-famiglia, lavoro minorile, nuove povertà, lavori precari. La sera, al Teatro della Pergola, concerto de L’orchestra di Piazza Vittorio.

Ultime notizie