giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaL'ultimo saluto ad Alessia Ballini

L’ultimo saluto ad Alessia Ballini

Sono iniziati questa mattina alle 11 i funerali di Alessia Ballini, la consigliera regionale venuta a mancare mercoledì notte dopo una lunga malattia. Le esequie si tengono in forma civile alle 11 in piazza Colonna a S. Piero a Sieve. La sua volontà: non fiori ma offerte. Ecco chi era Alessia.

-

Sono iniziati questa mattina alle 11 i funerali di Alessia Ballini, la consigliera regionale venuta a mancare mercoledì notte dopo una lunga malattia. Le esequie si tengono in forma civile alle 11 in piazza Colonna a S. Piero a Sieve. Tantissime le persone accorse a dare l’ultimo saluto ad Alessia, tra politici e persone comuni.

OFFERTE. E questa è la volontà di Alessia Ballini, la consigliera regionale venuta a mancare mercoledì notte dopo una lunga malattia: non regalate fiori, ma fate offerte, che saranno devolute al Dipartimento Oncologico dell’Ospedale di Ponte a Niccheri, l’Associazione Scientifica PALLIUM Onlus di Firenze, e la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Firenze. Chi lo vuole può eseguire autonomamente il versamento, in memoria di Alessia Ballini. Di seguito le coordinate postali e bancarie:

– Azienda USL 10 di Firenze- ccp 271510, scrivendo la causale “Donazione al dipartimento oncologico S. C. Oncologia Medica Dh Oncologico Ospedale S. Maria Annunziata di Ponte a Niccheri”
– Associazione Scientifica PALLIUM Onlus-Via dei Malcontenti, 6 Montedomini-50122 Firenze-ccp 30039515 – IBAN: IT27 H061 6002 81000001 9263 C 00
– Associazione LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori-Viale D. Giannotti, 23-50126 Firenze-ccp 12911509 – IBAN IT92M0616002825100000000175

CHI ERA. Alessai Ballini era nata a Firenze l’11 giugno 1969. Laureata in Letteratura Inglese Contemporanea nell’Ateneo Fiorentino con una tesi su Virgina Woolf, inizia l’attività politica durante gli anni degli studi universitari e nel 1995 diventa vice-sindaco del Comune di San Piero a Sieve, di cui sarà poi sindaco dal 1999 al 2009; nello svolgimento del mandato amministrativo dedica particolare attenzione al tema della politiche partecipative e nel 2007 San Piero a Sieve è uno dei primi Comuni italiani ad adottare lo strumento del bilancio partecipativo.

Nel 2006 viene chiamata da Matteo Renzi a svolgere il ruolo di assessore nella Giunta della Provincia di Firenze, dove viene riconfermata da Andrea Barducci nel 2009 occupandosi di Politiche Sociali, Sport, Cooperazione Internazionale e Pari Opportunità. E’ stata coordinatrice del tavolo regionale sulla Cooperazione internazionale con l’area del Mediterraneo e Medio Oriente. Alle elezioni regionali del 28-29 marzo 2010 viene eletta in Consiglio regionale nella lista del Partito Democratico, del cui gruppo è stata vicepresidente.

La sua recente attività è stata segnata dall’impegno sulle questioni dei diritti e della condizione femminile, sui problemi della distensione internazionale e delle aree di guerra nel mondo, sul terreno dei diritti civili e sui problemi delle comunità locali. L’ultimo atto, che porta il suo originale contributo e lavoro, è stato una proposta di legge, preparata insieme al collega Enzo Brogi, per consentire in Toscana l’uso di farmaci cannabinoidi nella terapia del dolore, proposta che doveva essere presentata nei giorni scorsi.

Arrivederci, Alessia

Ultime notizie