giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Lunedì nero dei trasporti, nuovo...

Lunedì nero dei trasporti, nuovo sciopero Ataf

Gli autisti Ataf incrociano nuovamente le braccia contro la privatizzazione dell'azienda di trasporto pubblico. Bus a rischio lunedì 23 maggio. Ecco le modalità dello sciopero.

-

Gli autisti Ataf incrociano nuovamente le braccia contro la privatizzazione dell’azienda di trasporto pubblico. Bus a rischio lunedì 23 maggio. Ecco le modalità dello sciopero.

SCIOPERO. Lo sciopero indetto da tutti i sindacati è di 24 ore. Saranno comunque rispettate le fasce di garanzia. Niente bus, dunque, dall’inizio del servizio alle 6 di mattina, dalle 9.15 alle 11.45 e dalle 15.15 alla fine del servizio. Saranno effettuate le corse con partenza dai capolinea fino alle ore 08:59 (per la fascia di sciopero 09:15 – 11:45) e fino alle ore 14:59 (per la fascia di sciopero 15:15 – fine del servizio). Le vetture in partenza dal capolinea alle ore 09:00 e 15:00 rientreranno direttamente ai depositi di appartenenza.

LI-NEA. Viaggeranno regolarmente, invece, le vetture di Li-nea. Riepilogando, ci saranno problemi sulle linee 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 17 19 20 22 23 25 28 29 30 30X 31 32 35 36 37 55 (Volainbus)56 57 6077 78 84 C1 C2 C3 D, regolari invece le numero 15 21 24 26 27 34 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 61 62 63 64 72 73 74 75 76 81 82 83 85 86 89 90 91 92 93 94 96 97 303 Pa R S1 S3 SC SF.

PRIVATIZZAZIONE. La vendita del 49% delle quote di Ataf è stata annunciata a inizio anno dal presidente Filippo Bonaccorsi. L’azienda verrà divisa in due parti diverse: ad una resteranno i beni immobili a gestione pubblica, mentre ai privati andrà la gestione del parco vetture e del personale. Da qui i timori dei dipendenti. La gara dovrebbe aprirsi già questa estate.

PROTESTE. Si tratta del secondo sciopero messo in atto dal personale Ataf. Che si è inventato anche modalità di protesta più fantasiose, come la biciclettata, dalla sede di viale dei Mille fin sotto le finestre di Palazzo Vecchio, e la grigliata sul marciapiede di fronte ai cancelli dell’azienda.

BICICLETTATA. Intanto, domani – giovedì 19 maggio – è in programma una biciclettata-volantinaggio di protesta per dire “no alla divisione e alla vendita di Ataf”. Il ritrovo è alle 11 davanti al deposito delle Cure, in viale dei Mille.

Musica e salsicce cotte in strada per dire no alla vendita di Ataf / VIDEO – Ataf ai privati, il fronte del sì – No alla privatizzazione, ”Ataf deve rimanere pubblica”

Pugni all’autista Ataf, condannato a un anno e 4 mesi

Ultime notizie

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020