martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica L'università si apre a tutti....

L’università si apre a tutti. Per un giorno

In occasione del Festival d'Europa e della Notte Blu arriva ''Un giorno all'Università'': un programma di iniziative no-stop dalle 9 alle 24, nella sede di piazza San Marco, rivolte agli studenti, alle future matricole e a tutti i cittadini. L'appuntamento è sabato 7 maggio: ecco tutto quello che c'è da sapere.

-

“Un giorno all’Università”. Succede sabato 7 maggio, quando l’Ateneo propone un programma di iniziative no-stop dalle 9 alle 24, nella sede di piazza San Marco 4, rivolte agli studenti, alle future matricole, ai cittadini che vogliono incontrare la principale istituzione culturale cittadina.

NEL SEGNO DELL’EUROPA. In occasione del Festival d’Europa, manifestazione che vede l’Università di Firenze nel comitato organizzatore, nella giornata di sabato si svolgono in Aula Magna tre incontri: “Europa in ricerca”, incontro di informazione sulle linee europee di finanziamento alla ricerca (ore 9.30); “La scommessa Jean Monnet”, incontro sull’innovazione nella didattica in Europa (ore 15); “La formazione universitaria europea: i corsi di laurea con doppio titolo o titolo congiunto”, tavola rotonda sull’esperienza dell’Ateneo fiorentino (ore 17).

LA PRIMA LEZIONE DI… Nella mattina del 7 maggio in due aule di via La Pira, 4 (dalle 9 alle 13, ogni mezz’ora) ognuna delle 12 Facoltà dell’Ateneo illustrerà le proprie principali caratteristiche.
L’obiettivo è offrire ai futuri studenti, ma anche a tutti gli interessati, l’essenza di ogni Facoltà, mostrando quali sono le peculiarità degli ultimi anni di quel campo di studi specifico, come la Facoltà risponde alle evoluzioni delle professioni a cui prepara, quali sono gli ambiti di ricerca più innovativi. Per informazioni e iscrizioni, scrivere a eventiscuola@adm.unifi.it

DOMANDE E RISPOSTE. Per tutta la giornata (ore 9-18) nel cortile di piazza San Marco saranno allestiti dei punti informazione che consentiranno alle singole Facoltà di fornire tutte le informazioni utili sulle proprie attività didattiche e di ricerca e alle associazioni studentesche di entrare in contatto con quanti volessero approfondire la conoscenza con le loro attività. Saranno presentati anche i servizi predisposti dall’Ateneo in vari settori. Tra l’altro, sarà presente una mostra dedicata a un progetto di sviluppo agricolo in Afghanistan del Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali, del Suolo e dell’Ambiente Agroforestale.

NOTTE BLU. La giornata si conclude con un “Notturno ad Arte”. Tra l’Aula Magna, l’Aula Strozzi e la sezione di Mineralogia e Litologia del Museo di Storia Naturale (via La Pira, 4) si svolge, a partire dalle 20 e fino alle 24, una serata di concerti di musica classica e yiddish, esibizioni canore, performance teatrali e di danza, letture sceniche, interventi poetici e proiezioni di video.
Con questo programma, ideato da Teresa Megale, l’Ateneo si unisce alla grande esperienza collettiva e urbana della Notte Blu (variante della Notte Bianca) dedicata all’Europa, alle sue culture, alle sue tradizioni, che si snoderà in un arco temporale di 27 ore tra strade, piazze, ville, negozi, teatri, cinema dal centro alla periferia della città di Firenze seguendo il filo conduttore dell’Europa.

IL MUSEO. Anche il Museo di Storia Naturale partecipa alla manifestazione con l’apertura straordinaria di due delle sue sezioni: Mineralogia e Litologia e Paleontologia e Geologia (entrambe in via La Pira, 4) saranno infatti aperte al pubblico dalle ore 9 alle 24. Le altre sezioni del Museo saranno aperte invece secondo l’orario consueto: Orto botanico, dalle ore 10 alle 19; Antropologia ed Etnologia, dalle 9 alle 17, “La Specola” (e la mostra “Cristalli”), dalle 9.30 alle 16.30.

Ecco il programma dettagliato:

Ore 9 – 18
Cortile del Rettorato (piazza San Marco 4)
Punti informativi delle Facoltà, dei servizi d’Ateneo e delle associazioni universitarie fiorentine

Ore 9 – 13
Aula Strozzi (via La Pira, 4)
Prima lezione di ….
9 – 9,30 Agraria
9,40 -10,10 Architettura
10,20 -10,50 Ingegneria
11,10 -11,40 Farmacia
11,50 -12,20 Medicina
12,30 -13,00 Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Ore 9 – 13
Aula 1 di Botanica (via La Pira, 4)
Prima lezione di ….
9 – 9,30 Economia
9,40 -10,10 Giurisprudenza
10,20 -10,50 Lettere e Filosofia
11,10 -11,40 Psicologia
11,50 -12,20 Scienze della Formazione
12,30 -13,00 Scienze politiche

Ore 9.30
Aula Magna (piazza San Marco, 4)
Europa in ricerca. Incontro di informazione sulle linee europee di finanziamento alla ricerca*

Ore 14,30
Aula Magna (piazza San Marco, 4)
La scommessa Jean Monnet. Incontro sull’innovazione nella didattica in Europa*.

Ore 17
Aula Magna (piazza San Marco, 4)
La formazione universitaria europea: i corsi di laurea con doppio titolo o titolo congiunto. Tavola rotonda sull’esperienza dell’Ateneo fiorentino*

Ore 15 – 18
Aula Strozzi (via La Pira 4)
Le associazioni studentesche universitarie presentano le loro attività

Ore 20 – 24
Aula Magna (piazza San Marco, 4) – Aula Strozzi e Sezione di Mineralogia e Litologia del Museo di Storia Naturale (via La Pira, 4)
“Notturno ad Arte” – Concerti di musica classica e yiddish, esibizioni canore, performance teatrali e di danza, letture sceniche, interventi poetici e proiezioni di video (programma dettagliato).

* nell’ambito del Festival d’Europa

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Lucca

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Lucca: passano Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Paesi con divieto di ingresso in Italia: ecco quelli che non possono entrare

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, una quindicina i paesi bloccati