sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Maltempo in Toscana, il bilancio:...

Maltempo in Toscana, il bilancio: quattro morti e danni per milioni/FOTO

Il bilancio, ancora non conclusiovo, è drammatico per la regione Toscana: quattro morti e milioni di euro di danni al territorio e alle attività produttive.

-

Ha smesso di piovere e le acque stanno cominciando lentamente a defluire, ma il bilancio resta drammatico.

I MORTI. Il bilancio delle vittime è di quattro persone, tre uomini e una donna. La prima vittima del maltempo è stato un uomo trovato nella propria auto travolta dall’acqua a Chiarone, località nel comune di Capalbio. Da una prima ricostruzione della tragedia, sembra che la strada su cui l’uomo viaggiava abbia ceduto, con la la vettura che è stata subito sommersa dalle acque del torrente Chiarone. Le altre tre vittime, due uomini e una donna, sono stati i tre tecnici dell’ENEL che stavano tornado a casa dopo un corso di aggirnamento a Roma. Antonella Vanni, 48 anni, Paolo Bardelloni, 59 anni,  e Maurizio Stella, 47 anni, tutti e tre conniugati. L’auto su cui viaggiavano, una Punto Bianca aziendale, è precipitata in una voragine apertasi sul ponte del fiume Albegna. “L’auto non doveva percorrere quella strada – commenta il capo della protezione civile di Grosseto Massimo Luschi – avevamo chiuso il ponte fin dalla mattina per via del maltempo. C’erano le segnalazioni”. Al momento la procura della Repubblica di Grosseto ha aperto un’idagine per chiarire la dinemica dell’incidente.

ROSSI. “Una tragedia. Il mio pensiero va alle vittime e alle loro famiglie, così terribilmente colpite”: il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha espresso da Grosseto il cordoglio suo e dell’intera giunta regionale per tutte le quattro vittime causate dal maltempo in Maremma, l’agricoltore travolto da un’ondata d’acqua e i tre giovani dipendenti dell’Enel, precipitati con l’auto da un ponte stradale crollato.

I SALVATAGGI. I lavori di supporto ed evacuazione della popolazione colpita sono continuati ininterrottamente durante i giorni precedenti. La squadra del Soccorso Alpino e Speleologico si è attivata per trasferire un’anziana signora bloccata in una zona isolata della pronvincia di Massa Carrara dalla propria abitazione, per trarla in salvo si sono rese necessarie tecniche alpinistiche con la creazione di una teleferica di circa 50 m, così da consegnarla all’ambulanza 4×4 del 118. In località Barca del Grazi sono stati tratti in salvo una madrea col figlio rimasti bloccati in un podere isolato a causa dall’esondazione del fiume Albegna. L’intervento è stato possibile grazie all’elicottero dei vigili del fuoco. Altro caso è stata una donna di 73 anni, residente a Orbetello, che è stata colpita da un’onda d’acqua mentre si trovava alla guida della propria auto. Soccorsa dal 118 si trova adesso all’ospedale di Grosseto. Mentre gli ultimi salvataggi effettuati nella giornata di ieri, martedì 13 novembre, riguardano un’anziana di 92 anni che stava dormendo nella sua stanza quando ha sentito un boato. La pressione di acqua e fango avevano spaccato le mattonelle e invaso l’abitato. E’ stata salvata dai vigili del fuoco facendola uscire dalla finestra. L’altro caso è successo in tarda mattinata tra Albinia e Marsiliana, dove un’altra anziana di 81 anni, che accusava un malore, è stata issata in barella con il verricello sull’elicottero del 118.

I DANNI. In tutto questo si vanno ad inserire anche i danni alle attività produttive dell’area colpita. Nella provincia di Massa Carrara la situazione piu’ critica si segnala nelle colline del Candia dove si produce il Doc dei Colli Apuani. “Difficile quantificare – precisa la Coldiretti – il numero delle frane che hanno interessato i terrazzamenti di una viticoltura eroica mentre sono numerose le aziende agricole che hanno registrato danni gravissimi alle strutture e alle cantine che sono allagate dove da poche settimane si era conclusa una vendemmia ottimale dal punto di vista della qualita’. Danni anche per l’orticoltura, il florovivaismo e la zootecnia che rappresentano l’ossatura del comparto primario a livello provinciale”.

{phocagallery view=category|categoryid=501|limitstart=0|limitcount=0}

 

Trasporti e viabilità: Maltempo in Toscana: riaperta l’autostrada A1 per i mezzi leggeri

Leggi anche: Dramma in Toscana: tre operai morti nel crollo di un ponte / Maltempo, le acque cominciano a defluire nel grossetano – FOTO / Arno sopra il primo livello di guardia. Ma sta scendendo / Enrico Rossi: ”Situazione meteo grave, chiedo l’intervento dell’esercito” / Dalla siccità a pioggia e allagamenti: l’agricoltura in ginocchio / FOTO

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin