giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Maltempo nel grossetano, ''è un...

Maltempo nel grossetano, ”è un dramma”. Un morto a Capalbio / FOTO

Continuano i danni provocati dal maltempo che ha colpito il grossetano. Una donna è stata travolta da un'onda d'acqua mentre un'altra è stata tratta in salvo col bambino da un elicottero.

-

Non si arresta il maltempo in provincia di Grosseto.

L’INCIDENTE. Due fatti che sottolineano la situazione di pericolo che sta colpendo la provincia di Grosseto in queste ore. A causa del maltempo e delle esondazioni che ne sono derivate continua lo sforzo dei pompieri e del 118 per prestare soccorso a chinque si trovi in difficoltà. Il primo caso ha riguardato una donna di 73 anni, residente a Orbetello, che è stata colpita da un’onda d’acqua mentre si trovava alla guida della propria auto. Soccorsa dal 118 si trova adesso in gravi condizioni nell’ospedale di Grosseto.

IL SALVATAGGIO. Mentre in località Barca del Grazi sono stati tratti in salvo una madrea col figlio rimasti bloccati in un podere isolato a causa dall’esondazione del fiume Albegna. L’intervento è stato possibile grazie all’elicottero dei vigili del fuoco.

LA SEGNALAZIONE. La Provincia di Grosseto ha anche segnalato la presenza di alcune persone sui tetti delle loro abitazioni, in particolare tre ad Albinia e una nella zona tra Albinia e Marsiliana.

LA TESTIMONIANZA. “E’ un dramma. Da fuori non si riesce ad avere l’idea di che cosa è successo qui. C’è una quantità d’acqua incredibile, ovunque, e continua a diluviare.” Sono le parole del responsabile delle Misericordie toscane, Alberto Corsinovi, a raccontare così, la situazione a sud di Grosseto, colpita dalla notte scorsa da violentissimi nubifragi, che continuano ancora, e dove l’Albegna e numerosi corsi d’acqua sono esondati. “Il centro di Albinia è sommerso –aggiunge Corsinovi- i tetti delle auto si vedono a malapena. Case, negozi e attività economiche sono completamente sommerse. Mezzi anfibi ed elicotteri fanno la spola per cercare di soccorrere le persone rimaste isolate nelle loro case, e sono tante. Ci sono persone che si sono rifugiate sui tetti, altre barricate ai piani alti delle case, senza elettricità.”

LE MISERICORDIE. Sul posto sono già all’opera e stanno arrivando i volontari della protezione civile regionale. Per quanto riguarda le Misericordie, già attive da ieri all’alba nelle province di Massa Carrara, Pisa, Lucca e Pistoia, stanno intervenendo nel grossetano i coordinamenti provinciali di Grosseto e Siena, una squadra regionale e il nucleo di valutazione regionale, mentre sono ovviamente mobilitate tutte le Confraternite della zona. In tutto una sessantina di persone. In viaggio una squadra della Misericordia di Quarrata con un gommone e una squadra da San Vincenzo. La sala operativa delle Misericordie è costantemente in contatto con la Sala operativa regionale e ha già allertato tutte le proprie strutture per ulteriori invii che certamente saranno necessari nelle prossime ore. Tra gli alluvionati anche il presidente nazionale delle Misericordie, Roberto Trucchi, che vive ad Albinia, è ha dovuto trovare rifugio al piano alto della sua abitazione.

ENRICO ROSSI. Il presidente Rossi è tornato a commentare la drammatica situazione: “La situazione si sta aggravando e interessa, oltre alla provincia di Massa Carrara, tutto il Sud della Toscana: Grosseto, Siena ed Arezzo. Oggi in Giunta approveremo uno stanziamento di 5 milioni per far fronte alle prime emergenze. I tecnici del genio civile stanno lavorando per censire tutti gli interventi di somma urgenza necessari per il ripristino di strade, ponti, argini ed infrastrutture pubbliche. Sono a Roma ad incontrare il responsabile della protezione civile Gabrielli, ho chiesto l’intervento immediato dell’esercito e ho parlato con il generale Mosca. Alla protezione civile dell’Emilia ho chiesto di inviare le idrovore a Massa e Carrara. Ora dobbiamo pensare alle persone, alla loro sicurezza. Ho chiesto un incontro con il Presidente del Consiglio: questa volta il governo non deve lasciarci soli.”

UNA VITTIMA. Il corpo senza vita di un uomo è stato trovato in un’auto travolta dall’acqua a Chiarone, località nel comune di Capalbio. da una prima ricostruzione della tragedia, sembra che la strada su cui l’uomo viaggiava abbia ceduto, con la la vettura che è stata subito sommersa dalle acque del torrente Chiarone. A recuperare il cadavere dell’uomo sono stati i carabinieri, che avevano ricevuto una segnalazione: la vittima sarebbe un anziano.

Il punto: I danni del maltempo in Toscana, tra allagamenti, crolli ed evacuazioni

{phocagallery view=category|categoryid=500|limitstart=0|limitcount=0}

Ultime notizie

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Corri la vita 2020, qual è il colore della maglia e come funziona la “gara”

La corsa benefica cambia, ma si svolgerà comunque. Percorso "individuale", musei gratis e prenotazioni online: ecco tutte le novità della 18esima edizione