Verranno ridotte del 10% le tasse per i veicoli immatricolati come “euro4” o “euro5” e per quelli a metano, gpl, idrogeno ed elettricità. Per i veicoli immatricolati nel 2009, di potenza inferiore a 100 kw delle categorie N1 e M1, invece, non si dovranno pagare il primo bollo e la tassa nei successivi cinque anni.

L’esenzione della tassa per cinque anni sarà estesa anche ai veicoli “euro2″ e successive, dotate di sistema di alimentazione a gpl o a metano.

“Oggi la maggioranza vota una legge che, come dice essa stessa, serve alle politiche ambientali: e cioè a favorire i più ricchi, coloro che possono comprare macchine nuove e costose”. Queste le parole di Alessandro Antichi, per giustificare la contrarietà alla proposta del centrodestra di ridurre la tassa regionale su tutte le vetture.