martedì, 26 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Mobilità, rivoluzione in arrivo

Mobilità, rivoluzione in arrivo

-

Oltre all’avanzamento dei cantieri per il sistema tramviario, partiranno alcuni lavori propedeutici all’apertura del sottopasso di via Panciatichi, la cui inaugurazione dovrebbe avvenire intorno al 20 luglio. “Abbiamo deciso di programmare questi interventi che hanno un maggior impatto sulla circolazione nel periodo estivo – dice il vicesindaco con delega alla mobilità, Giuseppe Matulli – quando si assiste a un calo fisiologico del traffico. A questi ne seguiranno altri, sia di manutenzione stradale sia relativi ai cantieri della tramvia, proprio nella logica di concentrare i lavori e quindi gli inevitabili disagi, nelle settimane dove la circolazione è meno intensa”.

Ecco la mappa degli interventi e delle modifiche alla viabilità, zona per zona.

 

CAREGGI

Tre gli interventi previsti: l’avanzamento del cantiere della linea 3 della tramvia, il cantiere per i sottoservizi per l’apertura del sottopasso di via Panciatichi, i lavori di asfaltatura della rotatoria tra via Reginaldo Giuliani e via Santo Stefano in Pane.

Per quanto riguarda la tramvia, lunedì 23 giugno inizieranno gli interventi inizialmente previsti per questa settimana. Si tratta dei lavori propedeutici al passaggio dei binari (spostamento dei sottoservizi) che da lunedì interesseranno l’incrocio tra viale Morgagni e via Dino Del Garbo.

Dal punto di vista della circolazione i veicoli provenienti da via Taddeo Alderotti (lato via Vittorio Emanuele) e diretti verso Careggi e Sesto Fiorentino, che adesso utilizzano la direttrice via Dino Del Garbo-via Santo Stefano in Pane, da lunedì 23 giugno dovranno percorrere l’itinerario via Cesalpino-viale Morgagni-via Santo Stefano in Pane. Via Dino del Garbo infatti diventerà strada senza uscita e i veicoli dovranno utilizzare in via Cisalpino che sarà oggetto d’inversione di senso di marcia attuale in modo da consentire ai veicoli di arrivare in viale Morgagni.

Cambio di senso previsto anche per via Segato (verso via Del Garbo). Per regolare la circolazione saranno attivati anche due nuovi impianti semaforici: il primo in corrispondenza dell’incrocio tra via Alderotti e via Cesalpino, il secondo tra viale Morgagni e via Cesalpino. Questi provvedimenti comporteranno la deviazione di alcune linee dell’Ataf (8, 14, 18 e 56) in direzione di piazza Dalmazia direttamente da viale Morgagni. I lavori dureranno due settimane.

Nel corso di questo intervento sarà effettuato, sempre a partire da lunedì 23 giugno, un lavoro relativo alla realizzazione degli allacci dei sottoservizi necessari alla palazzina delle Ferrovie posta all’imbocco del nuovo sottopasso di via Panciatichi. Questo cantiere comporterà l’istituzione di un senso unico nella via Giuliani verso via Santo Stefano in Pane. Di conseguenza i veicoli, compresi gli autobus del trasporto pubblico, dovranno utilizzare via delle Panche e via dello Steccuto per riprendere via Reginaldo Giuliani. I lavori, della durata complessiva di 4 giorni, inizieranno lunedì 23, proseguiranno anche martedì 24 (festa di San Giovanni) e termineranno giovedì 26 giugno.

Nella settimana successiva, da martedì 1° a giovedì 3 luglio, si aggiungeranno anche i lavori di asfaltatura della rotatoria di via Reginaldo Giuliani in prossimità dell’imbocco del sottopasso di via Panciatichi. L’intervento, propedeutico all’apertura del sottopasso previsto per il 20 luglio, comporterà la chiusura di via Reginaldo Giuliani, che diventerà strada senza uscita, da via dello Steccuto. Pertanto i veicoli in uscita città utilizzeranno l’itinerario via delle Panche-via dello Steccuto-via Reginaldo Giuliani; i mezzi in ingresso città invece transiteranno in via Reginaldo Giuliani-via dello Steccuto (lato ferrovia)-via Reginaldo Giuliani in direzione piazza Dalmazia.

Vista la concomitanza di questi interventi, la circolazione nella zona potrà essere difficoltosa. Si invita quindi a utilizzare itinerari alternativi come il viale XI Agosto.

 

PORTA A PRATO

In questo caso si tratta dell’avvio dell’ultima fase dei lavori relativi alla linea 1 della tramvia in via Jacopo da Diacceto. Lavori che saranno effettuati dopo la conclusione degli interventi in viale Fratelli Rosselli che hanno comportato la chiusura di via Il Prato per i veicoli diretti verso il piazzale di Porta al Prato. Da lunedì 23 giugno infatti verrà riaperta alla circolazione via Il Prato (per i veicoli diretti verso la porta) e contemporaneamente sarà possibile chiudere via Jacopo Da Diacceto per consentire l’esecuzione dei lavori nel tratto finale (prossimo alla Stazione).

Dal punto di vista della circolazione, il provvedimento comprende anche l’istituzione della corsia preferenziale nella via Rucellai, in direzione di via della Scala. Anche quest’ultima diventerà corsia preferenziale in direzione di viale Fratelli Rosselli.

Inoltre sarà aperto il controviale di Fratelli Rosselli all’altezza di via Cittadella per consentire l’accesso alla zona interclusa dopo la chiusura di via Jacopo Da Diacceto.

I lavori andranno avanti due settimane: via Jacopo Da Diacceto sarà infatti riaperta alla circolazione lunedì 7 luglio, quando inizieranno i lavori della tramvia in via Alamanni.

 

ISOLOTTO

Ancora lavori relativi alla linea 1 della tramvia, ma questa volta si tratta della realizzazione della fermata Sansovino. Per effettuare questo intervento, da giovedì 26 giugno sarà eliminata una corsia di marcia in via del Sansovino, nel tratto fra via Francavilla e piazza Paolo Uccello. Le rimanenti due corsie saranno destinate al traffico in uscita dalla città, quel tratto diventerà quindi a senso unico verso via Francavilla. Anche quest’ultima strada diventerà senso unico in direzione di via Bronzino.

I veicoli in ingresso in città saranno deviati su via del Bronzino (attraverso sia via Francavilla sia via Palazzo dei Diavoli) dove sarà revocata la corsia dei mezzi pubblici. I lavori dureranno due mesi.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: i dati delle ultime 24 ore per regione

I dati del 25 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Quante persone possono entrare in un negozio: come calcolare il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del nuovo Dpcm, dal cartello a quanti clienti possono entrare per metro quadrato

Quando il cambio di colore delle regioni: ogni quanto vengono decisi i colori Covid

Permanenza più lunga in zona arancione e rossa: quando viene deciso il cambio di colore delle regioni italiane e quando cambiano effettivamente i colori, con l'entrata in vigore dell'ordinanza

Zona rosso scuro: cosa significa per chi vuole viaggiare in Europa e Italia

Nella "mappa" dell'Europa arriva una nuova zona, rosso scuro, con limitazioni per chi vuole viaggiare: cosa significa e cosa cambia nelle regioni italiane che finiranno in questa fascia di rischio