venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaMorì al Forte, accusa di...

Morì al Forte, accusa di omicidio colposo per Domenici

Rinviato a giudizio con l'accusa di omicidio colposo l'ex sindaco di Firenze Leonardo Domenici. Il processo riguarda la morte accidentale di Veronica Locatelli, avvenuta la sera del 15 luglio 2008 al Forte Belvedere.

-

Rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio colposo l’ex sindaco di Firenze Leonardo Domenici. Il processo riguarda la morte accidentale di Veronica Locatelli, avvenuta la sera del 15 luglio 2008 al Forte Belvedere.

A PROCESSO. Oltre a Domenici, attualmente europarlamentare, il giudice Erminia Bagnoli ha rinviato a giudizio altre cinque persone. A processo per omicidio colposo anche il dirigente comunale Giuseppe Gherpelli, la responsabile della cooperativa che gestiva l’area, Susanna Bianchi, un tecnico incaricato dei piani di emergenza, Ulderigo Frusi, e due addetti ai controlli, Daniele Gardenti e Monica Zanchi.

LA DISGRAZIA. Veronica Locatelli, 37 anni, precipitò da un bastione del Forte nella notte del 15 luglio, poco dopo la presentazione della mostra fotografica di David Lachapelle. L’antica struttura era stata recentemente riaperta: solo due anni prima, infatti, un altro ragazzo, Luca Raso, 20 anni di Roma, aveva trovato la morte in modo analogo.

RIAPERTURA. Il Forte Belvedere dovrebbe riaprire questa primavera, dopo alcuni lavori per metterlo in sicurezza. L’altezza del parapetto dovrebbe essere rialzata abbassando il terreno, in pratica togliendo uno strato di terra.

Ultime notizie