domenica, 29 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Morto l'uomo investito dal tram

Morto l’uomo investito dal tram

E’ deceduto dopo un giorno di agonia il cittadino rumeno di 59 anni, residente a Scandicci, investito nel primo pomeriggio di lunedì da una vettura della tramvia alla fermata Resistenza.

-

Non ce l’ha fatta l’uomo investito dal tram ieri a Scandicci.

L’INCIDENTE. E’ infatti deceduto dopo un giorno di agonia il cittadino rumeno di 59 anni, residente a Scandicci, investito da una vettura della tramvia alla fermata Resistenza. Per stabilire le cause dell’incidente, avvenuto attorno alle 15 di lunedì 29 ottobre, è al lavoro la Polizia Municipale di Scandicci, che non esclude alcuna ipotesi: quel che è certo è che il pedone dal marciapiede è finito sui binari, dove è stato colpito dal frontale del tram Sirio che viaggiava in direzione del capolinea di Scandicci Villa Costanza.

L’IDENTIFICAZIONE. L’uomo, che al momento dell’incidente non aveva i documenti, era stato identificato nella tarda serata di lunedì dopo che i familiari si erano rivolti ai Carabinieri, segnalando l’allontanamento da casa già dal giorno precedente.

Cosa era successo. Pedone investito dal tramIdentificato l’uomo investito dal tram. Municipale al lavoro per chiarire le cause

Ultime notizie

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, la recensine

Una scrittura magnificamente scorrevole, paragonabile alla nostra Elena Ferrante, che racconta la mentalità benpensate americana.

Quanti contagiati oggi in Italia: meno casi, scendono le terapie intensive

I dati del 28 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

La Fiorentina sfida la capolista Milan: le probabili formazioni

Prandelli cerca la prima vittoria in campionato. Tornano Ribéry e Callejón: le probabili formazioni di Milan - Fiorentina

Decreto ristori quater: quando esce il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

In arrivo il quarto provvedimento con i ristori per le attività danneggiate dal Covid: il testo del decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel giro di pochi giorni