mercoledì, 23 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Moschea nel paese della Fallaci,...

Moschea nel paese della Fallaci, il sindaco dice sì

La moschea a Greve si farà. E' arrivato oggi l'ok della giunta comunale del paese di cui era originaria Oriana Fallaci. E la Lega (ma non solo) insorge.

-

La moschea a Greve si farà. E’ arrivato oggi l’ok della giunta comunale del paese di cui era originaria Oriana Fallaci. E la Lega (ma non solo) insorge.

VIA LIBERA. Approvata all’unanimità la proposta del sindaco Alberto Bencistà, volta a concedere uno spazio alla piccola comunità islamica di Greve (14mila abitanti in tutto). La richiesta era approdata in Comune circa un anno fa, accolta da una levata di scudi dai cittadini grevigiani stessi.

LE PROTESTE. A far da collettore della protesta ci aveva pensato il consigliere provinciale della Lega Nord Marco Cordone, promotore di una raccolta di firme e di una ferrea battaglia per sottoporre la questione a referendum popolare. Ma niente da fare, il centro islamico si farà, anche se il sindaco ci tiene a mettere i puntini sulle i e calibra le parole.

MA NON E’ UNA MOSCHEA. “Nessuno ha mai parlato di Moschea – dichiara Bencistà – e neppure centro islamico è l’espressione giusta: sarà una sala polivalente che la comunità islamica potrà usare grazie ad una convenzione, come potrebbe essere usata per altre iniziative”.  Il progetto sarà presentato ufficialmente in consiglio comunale il 20 aprile.

UNO SCHIAFFO A ORIANA. Come c’era da aspettarsi l’operazione ha fatto infuriare il centrodestra, a partire dal deputato Pdl Riccardo Mazzoni, amico della Fallaci, che giudica la decisione “uno schiaffo alla memoria di Oriana”. Combattivo anche lo stesso Cordone, che annuncia nuove iniziative dopo la raccolta di firme. “Prendiamo atto che l’amministrazione comunale non tiene conto del nostro sondaggio referendum del maggio scorso – aggiunge Cordone – che ha sancito che il 96% dei grevigiani è contrario alla realizzazione di moschee e centri islamici. Non non molliamo e a breve prenderemo delle iniziative”.

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Lucca

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Lucca: passano Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Paesi con divieto di ingresso in Italia: ecco quelli che non possono entrare

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, una quindicina i paesi bloccati