mercoledì, 26 Febbraio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Nascono le case eco-compatibili

Nascono le case eco-compatibili

I Comuni dell’empolese Valdelsa e del Valdarno adottano il regolamento per l’edilizia sostenibile. Risparmiare almeno 500 euro all’anno sui consumi della propria abitazione? Ora è possibile, grazie ai finanziamenti previsti dal regolamento per l’edilizia sostenibile.

-

Questo è quanto hanno intrapreso quindici Comuni dell’empolese Valdelsa e Valdarno per sostenere l’edilizia che rispetti le risorse naturali e salvaguardi l’ecosistema. Composto da 52 articoli, il regolamento redatto da tecnici comunali e dagli enti partecipanti, sarà sottoposto all’approvazione definitiva da parte di ogni singolo comune interessato.

“In un momento in cui si delineano – spiega Anna Rita Bramerini, assessore regionale all’ambiente e all’energia – le linee guida per la valutazione della qualità energetica in Toscana, questo mi sembra un ottimo risultato”. Il regolamento prevede anche un punteggio sui requisiti che presentano le abitazioni, attraverso il quale è possibile accedere ai finanziamenti previsti. Tra questi la luce naturale, il clima acustico, l’inquinamento atmosferico, il ridotto livello di campi elettromagnetici, la possibilità del riutilizzo delle acque piovane e la presenza di spazi idonei per favorire la raccolta differenziata.

“Una segnale di grande volontà politica – affermano Rossana Mori, sindaco di Montelupo Fiorentino, e Umberto Marvogli, primo cittadino di Castelfranco di Sotto – che rispetta il nostro territorio e l’ambiente. Significa abbandonare l’idea di considerare il solo edificio, bensì il contesto in cui viene inserito”.

 

Ultime notizie

Coronavirus, a Firenze segnata la “truffa del tampone”

Vittime soprattutto gli anziani: i malintenzionati si presentano alla porta di casa spacciandosi come personale medico

La classifica dei carri vincitori del carnevale di Viareggio 2020

Sui primi grandini del podio due creazioni dedicate a temi green. Ecco l’elenco completo dei vincitori

Musei a Firenze, annullata la domenica gratis del 1° marzo

Lo ha comunicato con una nota ufficiale il Ministero per i Beni e le Attività culturali. Confermata invece la Domenica Metropolitana nei musei civici di Firenze (per i residenti)

Coronavirus in Toscana, cosa sappiamo al momento

I due soggetti positivi, il tampone solo per i casi sospetti, le misure per gli ospedali: cosa è stato deciso dalla Regione Toscana dopo l'ultima riunione con i sindaci del territorio