venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNatale, conto alla rovescia: mercatini...

Natale, conto alla rovescia: mercatini e occasioni per i ritardatari dei regali

Manca ormai pochissimo al 25 dicembre, e se molti mercatini hanno già chiuso i battenti (come quello in piazza Santa Croce) per chi è ancora in cerca di regali ''last minute'' le occasioni non mancano: ecco eventi e appuntamenti in programma fino a Natale.

-

Manca ormai pochissimo al 25 dicembre, e se molti mercatini hanno già chiuso i battenti (come quello in piazza Santa Croce) per chi è ancora in cerca di regali ”last minute” le occasioni non mancano: ecco eventi e appuntamenti in programma fino a Natale.

MERCATO DI SAN LORENZO. Un modo diverso per cercare i doni natalizi. Quest’anno il Mercato di San Lorenzo si colora di solidarietà: per la prima volta il piano ammezzato della struttura ospita le associazioni del volontariato attive sul territorio comunale, che metteranno in mostra le loro attività e offriranno anche prodotti legati al loro lavoro. Si tratta di “Firenze solidale”, iniziativa promossa dal Comune di Firenze e che coinvolge fino alla vigilia di Natale 133 associazioni (80 del terzo settore, 25 dello sportello EcoEquo e del commercio solidale, 26 realtà che operano nella cooperazione internazionale).  Le associazioni vanno ad occupare il piano ammezzato del mercato centrale che per l’occasione è suddiviso in aree tematiche: cooperazione internazionale, commercio equo e solidale, terzo settore. A questi settori si aggiungerà uno stand del Comune al cui interno è previsto uno spazio dedicato al canile comunale per pubblicizzare le adozioni e gli altri servizi offerti dalla struttura. Saranno presenti anche lo stand del Villaggio dei Popoli e quello della Croce Rossa sul progetto di recupero dei minori profughi di Lampedusa. Inoltre ci sarà anche Publiacqua con un fontanello di acqua di alta qualità e Quadrifoglio. Saranno allestiti alcuni momenti di “degustazione guidata” e verrà riservato uno spazio comune, chiamato “area meeting” (con servizio wi-fi) dove potranno essere organizzati incontri, presentazioni, animazioni, spazi musicali ed eventi vari. Informazioni anche su Facebook, sulla pagina ufficiale dell’inziativa.

VIA DE’ GINORI. Emergency, il negozio di Natale sbarca anche a Firenze. Dopo Milano, Roma, Livorno, Reggio Emilia e Torino, quest’anno il negozio di Natale di Emergency sarà presente anche a Firenze, fortemente voluto dal Presidente della Provincia Andrea Barducci. Sarà aperto fino al 24 dicembre in alcuni locali dell’amministrazione provinciale, in via de’Ginori 14. Dal lunedì al venerdì il negozio è aperto dalle 14 alle 20. Il sabato, la domenica e i festivi dalle 10.30 alle 20. La vigilia di Natale il negozio apre dalle 10.30 alle 18. Si potranno trovare diversi prodotti: dalle sciarpe di seta della Cambogia al cioccolato più raffinato, dalla cesteria del Sudan all’abbigliamento di importanti marchi italiani. Saranno disponibili anche il nuovo calendario 2012 “Parole contro la guerra” con 12 interpretazioni grafiche di famosi grafici e illustratori e i gadget di Emergency – magliette, tazze, mouse, matite e shopper – personalizzati con la scritta “Liberi e uguali” ispirata all’articolo 1 della Dichiarazione universale dei diritti umani, e ancoral’astuccio, lo zaino, l’agenda e il taccuino realizzati da Smemoranda per Emergency. In esclusiva per queste botteghe sono state realizzate le borse Alisea Re-use Project: ogni borsa è un pezzo unico fatto a mano e realizzato reimpiegando le magliette dell’associazione.

SCANDICCI. Da sabato 17 fino al 24 dicembre  in piazza Matteotti ci sarà il mercato natalizio Merry Christmas, con trenta banchi di artigianato natalizio e cinque di generi vari. L’iniziativa è promossa dal consorzio Città Futura. Un altro mercato natalizio, con settanta banchi lungo l’asse urbano da via Pascoli a via Aleardi, nella giornata di domenica 18 dicembre. Sempre domenica 18 dicembre, in piazza Matteotti, la Vetrina Antiquaria.

PIAZZA DALLAPICCOLA. Giri in giostra scontati del 50 per cento e pesciolini rossi in regalo per i bambini. Succede mercoledì 21 dicembre, dalle 16 alle 19, in piazza Dallapiccola (fra via Doni e via Maragliano) nel quartiere 1, dove è in corso l’iniziativa Natale in Giostra organizzata dal centro commerciale naturale di via Doni insieme a Mondo Bimbo. Fino all’8 gennaio i bambini potranno divertirsi sul bruco mela, dischi volanti, percorsi avventura, tappeti volanti, tappeti elastici, mini autoscontri e molto altro. Il parco giochi è aperto tutti i giorni feriali dalle 15,30 alle 19 e dalle 21 alle 14, i prefestivi dalle 15,30 alle 24 e i festivi dalle 10,30 alle 24.

MADONNARI. Ma la città sarà anche invasa dai maestri dell’arte di strada: madonnarri da tutta Italia si ritroveranno in piazza Duomo giovedì 22 dicembre per un’intera giornata dedicata ai capolavori creati con i gessetti. Lo stesso giorno alle 17,30 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio il sindaco Matteo Renzi farà gli auguri alla cittadinanza. La manifestazione che interesserà Firenze e in particolar modo piazza del Duomo, rientra nella terza edizione di “Firenze è Natale” organizzato dalla società Once di Firenze, inaugurata lo scorso 10 dicembre dal concerto Gospel gratuito dei Pilgrims nel cortile del Michelozzo di Palazzo Vecchio, di fronte a oltre 1000 spettatori. Nei giorni successivi poi, è stato possibile, grazie alla presenza in città della delegazione della cittadina di Gifu, realizzare la proiezione internazionale di tradizioni giapponesi. Le opere potranno essere ammirate presso il Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio dal 22 dicembre al 6 gennaio. Dopo di che verranno donate all’associazione “Ciemmeesse Girotondo per il Meyer Onlus” che le utilizzerà durante un’asta benefica il cui ricavato sarà interamente devoluto per l’acquisto di attrezzature del reparto di Oncoematologia del Centro trapianti midollo osseo e cellule staminali dell’ospedale pediatrico “Anna Meyer” di Firenze.

REGALI. In generale questo sarà un Natale sottotono, ma non certamente disastroso per i consumi. Lo sostiene Confocommercio: secondo l’Ufficio Studi “il sentiment resta negativo ma non depresso e, comunque, non peggiore dello scorso anno. Per l’80,9% degli italiani sarà un Natale dimesso (86,3% nel 2010), e farà regali l’88,2% (il 2,4% in meno rispetto al 2010). Resta costante la quota di persone che gradisce il rito del regalo natalizio (poco meno del 50%)”. ”Quando le domande si fanno più precise – spiega Confcommercio – emergono però maggiori criticità: penalizzati editoria, abbigliamento ed elettrodomestici; qualche cedimento anche sulla tecnologia (è una novità rispetto al passato). Bene, in senso relativo, alimentari, vini, profumi, cosmetici e giocattoli. Raddoppia, poi, la quota di consumatori che acquisterà il regalo su internet, oltre il 13%”.

Approfondisci la notizia: Vacanze di Natale: le mete top, tra Firenze, Roma e VeneziaPanettone batte pandoro. Firenze è l’ottava provincia più golosa d’ItaliaShopping natalizio. L’appello del sindaco Renzi: ”Limitate l’uso dell’auto”

Anche la pulizia delle strade fa festa, ecco quando

Ultime notizie