domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Natale della ''crisi'', è boom...

Natale della ”crisi”, è boom di furti di abeti e agnellini

La denuncia arriva dalla Coldiretti: in vista del 25 dicembre, tanti i casi di furti degli alberi dai vivai. Ma le ruberie non si fermano qua: nel mirino anche il pungitopo e gli animali.

-

Che questo fosse un Natale difficile si sapeva già, ma l’allarme lanciato da Coldiretti è pressoché inedito.

LA DENUNCIA. Cosa denuncia Coldiretti? Che in vista del 25 dicembre, in Toscana si sta registrando un vero e proprio boom di furti “a tema”. In poche parole, a venire rubati sono i prodotti tipici del periodo.

ALBERI DI NATALE. Primi fra tutti gli abeti, i classici alberi di Natale. Tanti – secondo la Coldiretti – quelli che vengono rubati nei vivai, probabilmente per essere poi rivenduti. Ma i furti non riguardano solo gli alberi di Natale.

ANIMALI. Nel mirino dei ladri sono finiti infatti anche altre piante, come il pungitopo, e addirittura anche gli animali, a partire dagli agnellini.

Leggi anche: Regali di Natale? Si spenderanno tra i 174 e i 205 euro Acceso l’albero di Natale in piazza Duomo Natale si avvicina, Firenze si veste di luci e addobbi / FOTO

Il concorso: E il tuo Natale com’è? Raccontalo al Reporter, con una foto

Ultime notizie

La Fiorentina sorride. Battuto il Toro

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano