mercoledì, 1 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNuova casa per l'EcoEquo

Nuova casa per l’EcoEquo

Lo Sportello EcoEquo da oggi ha una sede tutta nuova in via dell'Agnolo 1/c, nel complesso delle ex Murate. Non solo un punto informativo per promuovere e attivare comportamenti quotidiani eco-compatibili, ma anche un laboratorio sperimentale.

-

Un laboratorio dove si possono vedere applicate, anche se in scala ridotta, tecniche di risparmio, gestione dell’energia, utilizzo delle fonti rinnovabili. Lo spazio, in tutto 70 mq è infatti dotato di pannelli solari termici per assorbire il calore del sole e attraverso un apposito scambiatore accumularlo in un serbatoio inerziale; di pannelli fotovoltaici capaci di fornire sino ad 1 kW di energia elettrica da gestire in parallelo con la rete pubblica, effettuando lo scambio sul posto; di un sistema di recupero del calore mediante ventilazione forzata dei locali con apparecchio a flussi incrociati del tipo aria-aria per ridurre la dispersione energetica degli impianti nella fase di rinnovo dell’aria.

Si tratta del primo progetto, a carattere sperimentale, realizzato nel centro storico di Firenze. Il nuovo sportello è anche dotato di una caldaia a condensazione per alimentare l’impianto di riscaldamento dei locali, a supporto dell’impianto solare termico e di pannelli radianti a pavimento a bassa temperatura, per il riscaldamento dei locali. I nuovi locali, tre stanze tutte attrezzate con computer, tavoli e soprattutto con tanto materiale informativo e personale a disposizione del cittadino per ogni chiarimento in materia, è stato presentato stamani dall’assessore ai nuovi stili di vita e consumo critico e Cristina Bevilacqua insieme all’architetto dell’ufficio Edilizia Residenziale Pubblica del Comune Mario Pittalis responsabile del progetto, Elisabetta Torselli dell’associazione Il Villaggio dei Popoli, e dai rappresentanti delle aziende che hanno realizzato l’impianto.

“Da quando è nato nel febbraio 2006 – ha detto l’assessore Cristina Bevilacqua – lo sportello EcoEquo è diventato sempre di più un centro di scambio di informazioni su tante tematiche legate alla sostenibilità e agli stili di vita consapevoli. Oggi non solo abbiamo una sede nuova, ma un luogo dove grazie ad un accordo sperimentale con la Sovrintendenza possiamo utilizzare in città le fonti rinnovabili di energia. Lo sportello EcoEquo è una palestra di tecnologie che si possono usare già oggi anche nelle abitazioni”. Oltre alle tecnologie sostenibili (i pannelli fotovoltaici e solari sono di ultimissima generazione) anche gli arredi sono stati realizzati in legno non trattato proveniente da foreste a gestione controllata. I materiali utilizzati per la riqualificazione hanno certificati ecologici, l’intonaco è a base di calce e non di cemento e anche le vernici utilizzate sono atossiche. Gli infissi sono a risparmio energetico con vetrocamera, le luci a neon fluorescente a risparmio energetico.

L’acqua calda per il bagno è prodotta da uno scaldabagno elettrico alimentato dai pannelli fotovoltaici. Oltre all’abbattimento di tutti i costi relativi al riscaldamento e all’energia elettrica la manutenzione è molta bassa, basterà una volta l’anno verificare i pannelli solari. E’ previsto un monitoraggio dei consumi realizzato con la collaborazione dell’Università di Firenze. L’intervento è costato complessivamente 50mila euro, di cui 20mila le spese per gli impianti .

Lo sportello è aperto il martedì, mercoledì venerdì e sabato dalle 9,30 alle 13, il giovedì dalle 14,30 alle 17. Per informazioni 055.587706, o mandando una mail a [email protected]

Ultime notizie