lunedì, 14 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNuove frontiere della medicina del...

Nuove frontiere della medicina del dolore, congresso a Firenze

Fervono gli ultimi preparativi per accogliere a Firenze i medici e gli operatori dell'Associazione italiana per lo studio del dolore. Si terrà infatti al Palazzo dei congressi del capoluogo toscano dal 23 al 25 maggio "Le nuove frontiere della medicina del dolore", il 33° congresso dell'Aisd.

-

L’inaugurazione ufficiale si terrà il 23 maggio nel Salone dei Cinquecento e sarà affidata al professor Giorgio Bordin che terrà la lettura magistrale “Dolore e arte figurativa”. Sarà poi la volta dell’evento scientifico, una due giorni il cui programma, sottolinea la professoressa  Maria Adele Giamberardino, presidente dell’Aisd, “sarà come sempre molto articolato e multidisciplinare per aggiornare e stimolare clinici e ricercatori del mondo algologico, e per mettere a confronto le esperienze e le competenze di diversi settori specialistici. Sarà anche – prosegue Giamberardino – un’importantissima occasione per rendere omaggio a Paolo Procacci, maestro e pioniere della medicina del dolore”. Ai partecipanti ai lavori saranno riconosciuti i crediti per l’Educazione continua in medicina rilasciati dal ministero della Salute, anche per coloro che vorranno seguire solo sessioni specifiche del congresso.

Prosegue inoltre l’impegno di Aisd per i giovani che vogliono occuparsi di medicina del dolore: è previsto infatti un bando di concorso per premiare i migliori abstract presentati da giovani ricercatori impegnati in questo campo. I premi verranno messi a disposizione dalla Fondazione Paolo Procacci che destinera’ un numero di borse di studio pari al 10% di tutti i poster che saranno presentati.

Ultime notizie