martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Nuovi marciapiedi ma non solo:...

Nuovi marciapiedi ma non solo: lavori e divieti della settimana

Nuovi marciapiedi in via Paganini, lavori alla rete del gas in viale Mazzini e via Cairoli e molto altro ancora: ecco i lavori in programma questa settimana sulle strade cittadine, con i conseguenti divieti a viabilità e sosta.

-

Nuovi marciapiedi in via Paganini e interventi sul lastrico in via delle Seggiole. E ancora, lavori alla rete di distribuzione del gas in viale Mazzini, via Cairoli e via Baldo Ruffoli. Sono questi alcuni degli interventi in prohramma questa settimana sulle strade cittadine, che comporteranno l’istituzione di provvedimenti di circolazione. Ecco la lista:

Via Paganini: per lavori di rifacimento dei marciapiedi, da lunedì 7 gennaio sarà istituito un restringimento di carreggiata da via di Novoli a via Baracca nei tratti di volta in volta interessati. Termine previsto sabato 16 febbraio.
Via delle Seggiole-piazzetta Calamandrei: da lunedì 7 gennaio sarà effettuato un intervento di rimuratura della pavimentazione in lastrico. Fino a venerdì 18 gennaio scatterà un divieto di transito in via delle Seggiole nel tratto da piazzetta Calamandrei al numero civico 6. Anche piazzetta Calamandrei sarà chiusa al traffico.
Via dei Serragli: da lunedì 7 gennaio è in programma la manutenzione di alcune caditoie. Previsti restringimenti di carreggiata fino a domenica 13 gennaio.

Viuzzo del Pergolino: inizieranno lunedì 7 gennaio i lavori nell’ambito di un intervento alla rete di telefonia. Nel tratto da largo Palagi a via del Pergolino scatterà un senso unico con direzione di marcia verso via del Pergolino. I veicoli per tornare verso Largo Palagi dovranno utilizzare l’itinerario viuzzo Bartolommei-via Incontri-via di Careggi.
Via Guerrazzi-viale Mazzini: per lavori di sostituzione delle vecchie tubature della rete di distribuzione del gas da lunedì 7 gennaio saranno istituiti restringimenti di carreggiata in via Guerrazzi (nel tratto da viale Mazzini al numero civico 24) come pure in viale Mazzini (da via Guerrazzi per una ventina di metri). Termine previsto venerdì 1 febbraio.

Via Cairoli: ancora lavori per la sostituzione delle vecchie tubature della rete di distribuzione del gas. Da lunedì 7 gennaio nel tratto da via Carnesacchi a via Marconi è previsto un restringimento di carreggiata che andrà avanti fino a venerdì 8 febbraio.
Via Baldo Ruffoli: inizierà lunedì 7 gennaio lo scavo per la disattivazione di una tubazione della rete di distribuzione del gas. Previsto un divieto di transito (eccetto frontisti e mezzi di soccorso) nel tratto via Niccolò Da Uzzano-largo Boscoli. L’intervento si concluderà sabato 26 gennaio.
Via Maddalena: sempre per lavori per la sostituzione delle vecchie tubature della rete di distribuzione del gas da lunedì 7 gennaio a domenica 24 febbraio saranno istituiti restringimenti di carreggiata.

Via dei Servi: inizieranno lunedì 7 gennaio i lavori per la posa di un cavo elettrico. Fino a venerdì 11 gennaio sono previsti divieti di sosta (orario 8-17).
Via Monalda: da lunedì 7 gennaio il tratto via Porta Rossa-piazza Strozzi sarà chiuso per lavori relativi alla posa di un cavo elettrico. Il provvedimento, che sarà in vigore in orario 6-18, terminerà sabato 19 gennaio.

Ultime notizie

Giani e i risultati delle regionali: “Ha vinto la Toscana”

Un discorso con al centro la Toscana: Giani sceglie di parlare soprattutto della sua regione, con pochi riferimenti alla politica nazionale. "Sarò sindaco tra i sindaci", dice il candidato del centrosinistra

Referendum 2020: affluenza alle urne ore 15, percentuale definitiva votanti

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari. Dove si è votato di più e dove di meno

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza definitiva al 62,61%

I dati definitivi sull'affluenza alle urne per le elezioni regionali 2020 della Toscana. In corso lo spoglio

Exit poll, regionali Toscana: Eugenio Giani in vantaggio

Grande attesa per i primi sondaggi sulle tendenze di voto: chi tra i 7 candidati diventerà presidente dalla Regione?