martedì, 11 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaOlimpiadi, la Toscana può ancora...

Olimpiadi, la Toscana può ancora sperare

Continuano le speranze per accaparrarsi le ultime medaglie olimpiche. Dopo le cinque già conquistate, la Toscana ci spera ancora. Ecco i prossimi atleti toscani in gara.

-

Dopo le medaglie conquistate dagli atleti toscani alle olimpiadi di Londra, le speranze non sono ancora finite, perché alcuni di loro devono ancora gareggiare. Intanto vi basti sapere che la nostra regione è ben rappresentata: la provincia con il maggior numero di atleti è Livorno con otto rappresentanti, segue Firenze con sette. Pisa è terza con quattro atleti, Arezzo e Lucca contano tre olimpionici, Massa due e infine Grosseto, Pistoia e Prato uno.

LE MEDAGLIE GIÀ CONQUISTATE. Sono cinque le medaglie che portano il nome di atleti toscani: l’oro e l’argento del fiorentino Niccolò Campriani, l’oro del fiorettista Andrea Baldini e il bronzo dello sciabolista Aldo Montano, entrambi livornesi, e l’argento del pietrasantino della pistola Luca Tesconi.

PALLANUOTO. Dopo aver sconfitto la Spagna 10-7, il settebello è adesso al secondo posto del suo girone con davanti la Croazia. Oggi alle 18.40 si disputeranno i quarti di finale contro l’Ungheria. In acqua troviamo il pratese Stefano Tempesti, capitano della squadra di pallanuoto maschile. In caso di vittoria le semifinali si disputeranno il 10 e le finali il 12. Il setterosa invece gareggerà con la Gran Bretagna ma solo per contendersi il settimo posto. In squadra il portiere Elena Gigli di Empoli e Allegra Lapi, l’attaccante di Bagno a Ripoli.

ATLETICA. L’11 agosto sarà invece il momento dell’aretina Chiara Bazzoni, che gareggerà nella staffetta femminile 4×400. La Bazzoni era tra le atlete della squadra che agli europei 2012 ad Helsinki aveva fatto segnare il tempo di 3:31.64. Per le italiane, però, già raggiungere la finale olimpica sarebbe un bel traguardo, in quanto il podio se lo contenderanno Stati Uniti, Russia e Giamaica.

GINNASTICA RITMICA. Da domani scendono in pedana le farfalle azzurre della ginnastica ritmica, tra cui la fiorentina doc Marta Pagnini. La squadra affronterà da domani la gara di qualificazione e, in caso di esito positivo, le finali ci saranno domenica 12, giorno conclusivo dei giochi olimpici londinesi. Eseguiranno due esercizi: il primo dove tutte avranno lo stesso attrezzo e il secondo dove si utilizzano due tipi di attrezzi diversi. In bocca al lupo a tutti.

Ultime notizie