mercoledì, 28 Settembre 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaOperazione anti-tarocco: denunce a San...

Operazione anti-tarocco: denunce a San Lorenzo e al Porcellino

Operazione anti-contraffazione della guardia di finanza nei giorni a cavallo di ferragosto. Sequestrati quasi ventimila prodotti che non venivano venduti solo da abusivi, ma anche sulle bancarelle (regolari) dei mercati più famosi del centro fiorentino.

-

Pubblicità

Non solo venduta dagli abusivi, la merce falsa si trovava anche sui banchi dei mercati del centro fiorentino.

MERCE CONTRAFFATTA. E’ quanto scoperto dalla guardia di finanza, che ha sequestrato oltre 19.300 prodotti contraffatti e denunciato nove persone di etnia straniera per il commercio di prodotti falsi. Il tutto al termine di una maxi- azione di contrasto svolta dalle fiamme gialle fiorentine nel capoluogo toscano a cavallo del ferragosto, periodo di forte presenza turistica. E i prodotti contraffatti – spiega la Gdf – non erano venduti non solo da ambulanti abusivi (principalmente di origine nord-africana) ma anche da commercianti con regolare licenza, nei loro nei principali mercati del centro cittadino. I controlli sono stati infatti intensificati sia nel centro fiorentino (mercato di San Lorenzo e del Porcellino) sia in laboratori e depositi all’ingrosso dell’Osmannoro.

Pubblicità

SAN LORENZO. Al mercato di San Lorenzo sono stati denunciati i titolari di tre banchi (originari di Bangladesh, Brasile e Cina) per il reato di vendita di prodotti contraffatti. La merce “falsa” esposta sulle bancarelle andava dagli accessori per abbigliamento (borse cinture portafogli a marchio Louis Vuitton, Gucci, Alviero Martini, Burberry, Chanel, Fendi, Armani, Guess, Just Cavalli) a t-shirt recanti marchi di case automobilistiche e motociclistiche (FIAT, Harley Davidson) nonché “eroi” per bambini (Pinocchio, Snoopy, Hello Kitty, Superman, I Simpson, Lupin, Batman, Mickey Mouse, Minnie, Disney). In tutto, sono stati sequestrati 506 pezzi. Ma non solo: in un negozio sempre nella zona di San Lorenzo, gestito da un cittadino cinese, sono stati sottoposti a sequestro 470 paia di occhiali privi del marchio CE. Per il titolare una multa di 20.656 euro. E ancora, sempre in San Lorenzo è stato denunciato un venditore abusivo, originario del Bangladesh, che si aggirava per il mercato con 26 borse e accessori d’abbigliamento recanti marchi contraffatti di note griffe italiane e straniere.

PORCELLINO. Anche al mercato del “Porcellino” – continuano le fiamme gialle – i controlli hanno portato alla denuncia di un cittadino originario dell’Iran, che esponeva sul suo banchetto t-shirt con marchi contraffatti. Sequestrati complessivamente 168 articoli.

Pubblicità

OSMANNORO. Ma l’operazione non ha riguardato soltanto il centro di Firenze. Controlli anticontraffazione hanno interessato contemporaneamente anche esercizi commerciali gestiti da soggetti di etnia cinese soprattutto nella zona dell’Osmannoro. Qui,
in una società di commercio all’ingrosso di articoli in pelle e da viaggio, a Sesto Fiorentino, sono stati sequestrati 3.490 tra borse, zaini e marsupi riproducenti il personaggio “Tokidoki” falsi. In un capannone, nelle vicinanze sono stati sequestrati 1.518 accessori per abbigliamento (pouchette, tracolle, beautycase, borse) di diverse case di moda (burberry, Chanel, Louis Vuitton). E ancora, in una ditta individuale di commercio di prodotti vari, sempre a Sesto Fiorentino, sono stati sequestrati 12.264 articoli (fermacapelli, portacellulari, tubetti per bolle di sapone, salvadanai, correttori per ufficio) riproducenti i personaggi della letteratura per bambini e dei cartoni animati (Hello Kitty, Cars, Hanna Montana, Spiderman, Winnie the Pooh, Disney, Ben 10), mentre in un esercizio commerciale di Firenze sono stati sequestrati 862 articoli (portafogli, borse, foulards) recanti i marchi contraffatti Louis Vuitton. I titolari di queste attività economiche sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria fiorentina per il reato di vendita di prodotti contraffatti.

Pubblicità

Ultime notizie