giovedì, 30 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaQuando cambia l'ora 2024: solare-legale,...

Quando cambia l’ora 2024: solare-legale, lancette avanti o indietro?

Quando si cambia? Le lancette vanno spostate avanti o indietro? Perché si fa? Da quanto è in vigore? Tutti i dubbi più comuni sul cambio tra l'ora solare e quella legale. E i consigli contro il "jet lag"

-

- Pubblicità -

Scatta il cambio dell’ora, da quella solare a quella legale, un “fuso orario” che ci accompagnerà fino all’autunno 2024: dopo essere entrati in primavera, torna la “rivoluzione” delle lancette. Per i dispositivi tecnologici non ci sarà niente da fare perché la modifica avverrà in automatico. Il nostro bioritmo, quello sì, andrà regolato di conseguenza. Ecco quando è previsto il cambio tra ora solare e ora legale 2024 e soprattutto la risposta a due dubbi comuni: le lancette si tirano avanti o indietro?Domenica si dorme un’ora in meno o un’ora in più?

Quando il cambio dell’ora solare-legale: a Pasqua

La data in cui per convenzione si cambia orario, passando dall’ora solare a quella legale, in Italia è fissata l’ultima domenica di marzo, quindi quest’anno il passaggio coincide con la Pasqua, domenica 31 marzo 2024, l’ultimo giorno utile del mese. In compenso avremo un giorno festivo in più, il lunedì dell’angelo, per riprenderci dal passaggio. Ecco l’orario esatto per fare il cambio: alle 2 di notte, tra sabato 30 e domenica 31 marzo dovremo mettere mano alle lancette della sveglia, con il ritorno dell’ora legale che ci accompagnerà fino all’autunno, quando tornerà la “solare”.

- Pubblicità -

Ora legale 2024, come funziona il cambio: avanti o indietro? Si dorme di meno o di più?

C’è una cattiva notizia per chi ama restare a letto fino a tardi. Con il ritorno all’ora legale si dorme un’ora in meno tra sabato 30 e domenica 31 marzo 2024: allo scoccare delle 2.00 di notte con il cambio dell’ora legale le lancette andranno portate alle 3.00, si va quindi un’ora avanti, per godere di più luce alla sera. Per il ritorno dell’ora solare bisognerà aspettare l’ultima domenica di ottobre: si tireranno le lancette indietro domenica 27 ottobre 2024. Allora dormiremo un’ora in più, tuttavia le giornate si “accorceranno” un po’, con meno luce nel pomeriggio.

Solare e legale: perché si cambia l’ora e da quando. La discussione sull’abolizione

In Italia il cambio tra ora solare e ora legale è in vigore dal 1966, quando questo passaggio è stato stabilito ufficialmente, ma già in precedenza i cittadini del Belpaese, a più riprese, avevano dovuto tirare avanti e indietro le lancette. L’ora legale fu prevista per la prima volta dal Regno d’Italia nel 1916 e reintrodotta per altri 4 anni, poi ancora ricomparve tra il 1940 e il 1948. Il motivo per cui ogni anno si fa il cambio, dall’ora solare all’ora legale, è legato principalmente a una questione di risparmio energetico: in primavera e in estate con questa modifica, si ha più luce durante il giorno, spostando l’orario del crepuscolo in avanti. Secondo Terna grazie a questo “trucco” ogni anno si risparmiano 10 miliardi di kWh.

- Pubblicità -

Da qualche anno in Europa si discute sull’abolizione dell’ora legale. Il tema è piuttosto dibattuto, perché contrappone i Paesi mediterranei e quelli del Nord Europa: la Commissione europea ha proposto la fine del cambio stagionale dell’ora, lasciando però ai Paesi membri la facoltà di decidere. In Italia la Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) ha lanciato una petizione online per lasciare l’ora legale sempre tutto l’anno, abolendo il cambio, che secondo lo stesso ente, ha effetti negativi sulla salute.

Come abituarsi all’ora solare: i consigli contro il “jet lag”

Portare avanti o indietro di 60 minuti le lancette per il cambio dell’ora può avere conseguenze sul nostro fisico come insonnia, irritabilità e senso di stanchezza, che si somma a quello di norma associato ai cambi di stagione. Ci sono però dei consigli per affrontare il cambio dell’ora legale-solare 2024, eccoli in sintesi:

  1. Adattarsi in anticipo al cambio dell’ora – nei giorni precedenti, in modo progressivo, è consigliabile iniziare ad andare a letto un po’ prima e a svegliarsi in anticipo, per aiutare il corpo ad abituarsi al nuovo “fuso orario”;
  2. Riposare bene – il consiglio è dormire in modo regolare per non arrivare già stanchi al cambio dell’ora legale;
  3. Attenti alla luce – al mattino esporsi alla luce intensa aiuta a svegliarsi e a carburare, alla sera invece la luce va ridotta, in particolare quella dei dispositivi elettronici. Se proprio non potete farne a meno è consigliabile selezionare la modalità “lettura notturna”;
  4. Attività fisica al mattino – un altro buon consiglio per svegliarsi bene dopo il cambio dell’ora legale è fare attività fisica nelle prime ore della giornata, meglio se all’aria aperta perché la luce aiuta a regolare il ciclo sonno-veglia;
  5. Relax alla sera – al contrario è bene evitare sport intensi alla sera. In questo momento della giornata è consigliato ritagliarsi qualche istante per allentare il ritmo e preparare il corpo al riposo, evitando di bere caffè nel pomeriggio o alcolici alla sera, nemici giurati del buon sonno.
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -