Oltre ai cassonetti con il coperchio marone, gli altri sono: cassonetto con coperchio giallo per carta e cartone e campana multimateriale per vetro – plastica – lattine – tetrapak, mentre quelli per i rifiuti indifferenziati hanno il coperchio blu. Ad oggi sono 843 i contenitori per l’organico già posizionati e giornalmente utilizzati da 67.548 utenti domestici e da 4.523 utenti non domestici (6700 le tonnellate raccolte lo scorso anno).

Possono essere conferiti nei cassonetti marroni scarti vegetali e animali di cucina, bucce di frutta, gusci d’uova; scarti di manutenzione di piccole aree verdi, come erba e piccoli rami. Il posizionamento dei nuovi cassonetti per l’organico domestico è operativamente suddiviso in due fasi.

La prima prende il via in questi giorni ed interesserà 42.263 utenze domestiche e circa 3.000 utenze non domestiche: si comincerà a posizionare i cassonetti con coperchio marrone al Campo di Marte (8.847 famiglie interessate) e poi, dal 12 maggio, l’estensione si sposterà a Firenze Nova (10.007 famiglie). Con l’arrivo dei cassonetti agli utenti sarà distribuito domiciliarmene il materiale informativo e gli strumenti d’uso per facilitare la raccolta (biopattumiera e sacchetti). In tutte le zone coinvolte nella prima fase saranno 480 i cassonetti posizionati entro al fine del corrente anno.

La seconda fase interesserà altre 40.937 utenze domestiche e oltre 4.000 utenze non domestiche: saranno sempre zone semiperiferiche della città, ma più vicine alla cerchia dei Viali quelle interessate dal posizionamento dei cassonetti per il rifiuto organico. In tutte le zone coinvolte nella seconda fase saranno altri 480 i cassonetti posizionati entro la fine del 2009.

In parallelo si avvierà la trasformazione della raccolta differenziata sulle zone collinari di Firenze (sistema a bidoncini e porta a porta, a partire dal luglio 2008 entro fine 2009), del Castrum Romano (da maggio 2008) dove alle utenze di ristorazione si aggiungeranno le utenze familiari e delle utenze di ristorazione (nel 2009) presenti nel Centro Storico, all’ interno della cerchia dei viali.