Home Sezioni Cronaca & Politica Paga da bere (per cinque volte) con soldi falsi: arrestata

Paga da bere (per cinque volte) con soldi falsi: arrestata

E' successo in un locale notturno fiorentino: protagonista una 26enne albanese, che ha pagato cinque consumazioni con cinque pezzi da 50 euro falsi. Sono state le bariste ad accorgersi di quello che stava accadendo e a chiamare la polizia: la giovane è stata arrestata, una sua complice è riuscita a fuggire.

Cinque consumazioni, pagate con cinque pezzi da 50 euro falsi: arrestata una 26enne albanese.

CONSUMAZIONI. Secondo quanto ricostruito dalla Questura, approfittando dell’affollamento che, nelle ore notturne, caratterizza i locali, la giovane era riuscita a pagare per cinque volte di fila altrettante consumazioni da 4 euro con banconote da 50 palesemente false.

LA SCOPERTA. Ad accorgersi di quanto stava accadendo sono state proprio le bariste che, dopo essere state “giocate” più volte dalla 26enne cui consegnavano regolarmente il resto in contanti, alla fine, moneta falsa alla mano, hanno chiamato il 113.

L’ARRESTO. Alle 2.30 della scorsa notte la volante ha così proceduto al controllo della giovane (regolare in Italia), responsabile di aver spacciato 250 euro in banconote false: una cifra considerevole che, unita alla inequivocabile volontarietà del gesto – spiega la Questura – ne ha determinato il suo arresto.

LA COMPLICE. Dalle testimonianze raccolte dagli agenti, la straniera avrebbe agito con una complice, datasi però alla fuga non appena la dipendente del locale ha smascherato l’amica.