mercoledì, 14 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Paura tubercolosi in un asilo

Paura tubercolosi in un asilo

È paura tubercolosi in un asilo nido nella zona dello Statuto, dove un bambino è risultato affetto dalla malattia. È stata la tosse continua, che non smetteva nemmeno con le cure, ad insospettire genitori e medici.

-

Da ulteriori accertamenti è emerso che il piccolo ha la tubercolosi. Per il momento non si sa chi è stato a contagiarlo, la causa dello scatenamento della malattia è allo studio dell’equipe di specialisti che sta seguendo il bimbo.

In ogni caso, agli altri 40 bambini dell’asilo e alle maestre è stato fatto il “Mantoux test”, un’iniezione sottopelle di una piccola quantità di tubercolina che consente di verificare la reattività a un’eventuale infezione dal micobatterio della tubercolosi. Ai piccoli per 60 giorni, verrà dato un cocktail di farmaci antibiotici per scongiurare il contagio. Per il piccolo malato la cura prevista durerà almeno sei mesi.

Era da qualche anno che a Firenze non veniva registrato un caso di tubercolosi per un soggetto così giovane. Per il momento, come indicato dal protocollo, le finestre dell’asilo rimangono aperte. La tubercolosi è, infatti, una malattia contagiosa che si trasmette per via aerea mediante un batterio.

Per trasmettere l’infezione bastano pochissimi bacilli anche se non necessariamente tutte le persone contagiate dai batteri della tubercolosi si ammalano subito, per questo è importante che i bambini dell’asilo sia controllati e sottoposti alle cure. Nonostante sia una malattia prevedibile e curabile la tubercolosi costituisce ancora oggi una delle emergenze sanitarie mondiali, ma con una diagnosi precoce e l’uso di cure adeguate è possibile contrastare significativamente la malattia.

Ultime notizie

Ambasciatori digitali dell’arte: il progetto degli Uffizi per le scuole

Ripartono i percorsi didattici degli Uffizi per gli alunni delle scuole: cos'è "Ambasciatori digitali dell'arte"

Quarantena e rientro in Italia: per quali Paesi è obbligatoria. E il tampone?

Dalla Romania alla Croazia, passando dall'Albania alla Francia: per chi è obbligatorio l'isolamento fiduciario o il tampone, una volta entrato o tornato in Italia

“Imprevisti digitali” gratis al cinema con Il Reporter

La commedia vincitrice dell'Orso d'argento alla Berlinale arriva al cinema: in palio 20 biglietti per vederla gratis a Firenze

Gli allegati al dpcm del 13 ottobre (pdf): protocolli di sicurezza e regole

L'elenco completo degli allegati al nuovo Dpcm di ottobre, con tutti i protocolli di sicurezza e le regole