La riunione dell’esecutivo del Pd, convocato insieme ai segretari territoriali del partito, si è svolta ieri a Firenze. L’organizzazione della conferenza programmatica regionale del 7 e 8 novembre – che stabilirà i contenuti e le priorità di governo da inserire nei programmi dei candidati del PD a partire dalle prossime elezioni amministrative – la legge elettorale regionale e la presentazione di una bozza di codice etico e di regole di comportamento dei candidati per le elezioni primarie del 1° febbraio 2009: questi punti all’ordine del giorno dell’incontro.

Per quanto riguarda codice etico e regole di comportamento, la versione definitiva sarà redatta nel corso della settimana, secondo le osservazioni che arriveranno dai territori. La versione finale del codice di autoregolamentazione sarà al voto della direzione regionale di lunedì 20 ottobre.

Le regole presentate ieri ricalcano quelle stabilite per le elezioni primarie del segretario nazionale, di quelli regionali e delle rispettive assemblee costituenti che si tennero il 14 ottobre 2007. I tetti di spesa massimi sono parametrati secondo fasce di abitanti di ogni comune o provincia al voto: si va dai 5mila euro per i candidati dei comuni più piccoli ai 50mila dei comuni più grandi e delle province, così come previsto anche dal regolamento per le primarie dell’ottobre 2007.