mercoledì, 20 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Piazza della Signoria ha il...

Piazza della Signoria ha il suo nuovo fontanello / FOTO – VIDEO

Taglio del nastro per il nuovo fontanello di piazza Signoria, incastonato nelle mura di Palazzo Vecchio, che stavolta sembra proprio mettere d’accordo tutti.

-

Taglio del nastro per il nuovo fontanello di piazza Signoria, incastonato nelle mura di Palazzo Vecchio, che stavolta mette d’accordo tutti, dalla soprintendenza per i Beni architettonici ai turisti, portando a 33 il numero di impianti pubblici a Firenze, 12 dei quali solo nel centro storico. Quello precedente, aperto il 22 giugno 2011 e tolto lo scorso 6 marzo, con il suo stile liberty aveva suscitato non pochi ‘mal di pancia’, e non solo per la soprintendenza, ma tolto comunque dalla città l’equivalente di centomila bottigliette di plastica al mese.

LE IMMAGINI DEL TAGLIO DEL NASTRO:

{phocagallery view=category|categoryid=398|limitstart=0|limitcount=0}

 

IL NUOVO FONTANELLO. Ora il nuovo fontanello, illuminato di notte con led e dotato di due cannelle in ghisa per acqua refrigerata naturale e con bollicine, è stato posizionato in quella che fino ad oggi era una porticina murata. A bere il primo bicchier d’acqua con il sindaco Matteo Renzi erano presenti la soprintendente per i Beni architettonici Alessandra Marino, il presidente e l’amministratore delegato di Publiacqua Erasmo D’Angelis e Alberto Irace. “Il nuovo fontanello in piazza della Signoria è molto bello perché è finalmente inserito bene nella cornice del Palazzo – ha detto il sindaco Renzi – Diamo così una risposta concreta ai problemi dei rifiuti, eliminando bottigliette di plastica, ma soprattutto è un atto concreto nei confronti di turisti e cittadini: i primi ricevono un importante gesto di accoglienza da parte della città, offrendo loro un bicchier d’acqua anziché dover andare a prenderlo nei bar dove talvolta il ricarico è eccessivo, e a tutti i cittadini offriamo acqua buona, di qualità, naturale e gassata ma soprattutto gratuita”.

IL PROGETTO. Il progetto è stato realizzato dall’architetto Massimo Dommi di Ingegnerie Toscane in collaborazione con il responsabile della struttura tecnica di Publiacqua Roberto Senesi. La vasca e tutta la struttura in ghisa (pulsanti, rubinetti, gocciolatoio) sono state prodotte dagli artigiani fiorentini della Fonderia Omero Galardi e lavorate dai tecnici di Publiacqua e dal fabbro Simone Bizzarri. Tutte le strutture tecniche e gli impianti sono collocati all’interno di Palazzo Vecchio.

 

{youtube}GguPRLDyq4A{/youtube}

 

UN PO’ DI NUMERI. Il primo fontanello di Piazza della Signoria è stato uno dei più frequentati della città, con consumi record nei mesi estivi, quando sono stati erogati fino a 100.000 litri di acqua al mese. La media mensile dei consumi è sugli 80.000 litri. Nel suo periodo di permanenza ha permesso di risparmiare circa 1 milione di bottiglie di plastica e circa 900.000 euro. Complessivamente, grazie ai fontanelli, a Firenze sono stati risparmiati nel 2011 circa 5 milioni di euro e per l’ambiente sono state eliminate circa 7,5 milioni di bottiglie di plastica da mezzo litro oltre allo smog per il trasporto, il petrolio e l’acqua necessaria per produrre bottiglie in Pet.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: oltre 13.000 casi e 524 morti

I dati del 20 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Pulizia strade a Firenze: multa sospesa anche a gennaio 2021

A Firenze anche nel 2021 prosegue la sospensione dell'obbligo: non è necessario spostare l'auto in occasione della pulizia strade di Alia

Decreto ristori 5: quando esce il testo e quali sono le novità

Dal bonus per lo sport al superamento dei codici Ateco per il contributo a fondo perduto: quando esce il testo del decreto ristori 5 il primo (e forse l'ultimo) provvedimento economico Covid del 2021

Toscana, zona gialla fino a quando: rischio arancione nel weekend?

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla: la conferma o meno del colore arriverà alle porte del weekend