giovedì, 23 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaPiazza Santa Maria Novella torna...

Piazza Santa Maria Novella torna alla città

Via le transenne: in piazza Santa Maria Novella aree verdi nuovamente fruibili per cittadini e turisti. Per il completo restyling dell'area manca ancora la ripavimentazione (in pietra forte lavorata a mano) di due zone.

-

Piazza Santa Maria Novella torna a fiorentini e turisti. Via, infatti, le transenne dalla piazza, e le aree verdi sono di nuovo fruibili. “Un colpo d’occhio straordinario che restituisce a Firenze una delle sue piazze più belle”. E’ il commento dell’assessore al decoro urbano Massimo Mattei che stamani, assieme al vicesindaco Dario Nardella, ha effettuato un sopralluogo nella piazza dove, per il completo restyling, manca ancora la ripavimentazione (in pietra forte lavorata a mano) di due zone: il proseguimento di via degli Avelli e il tratto davanti all’hotel Roma.

“Santa Maria Novella – ha aggiunto l’assessore Mattei – è una grande piazza che appartiene a tutti noi, alla comunità fiorentina. Col Museo di Santa Maria Novella, l’omonima Basilica, il Museo Alinari nonché il futuro Museo della città, accanto all’installazione video, unita a una rete wi-fi free per comunicare liberamente su internet, la piazza assume un nuovo ruolo come spazio e riferimento della cultura che faccia convivere i valori del passato con una forte contemporaneità”.

L’assessore Mattei ha ricordato che oltre agli interventi sulla piazza, si devono aggiungere quelli, altrettanto importanti, effettuati nelle immediate vicinanze: via de’ Canacci e via Benedetta. “Da settembre poi – ha detto ancora l’assessore – sarà attivo il presidio di Polizia municipale e apriranno i bagni pubblici che, assieme alle tre telecamere posizionate sulla piazza, contribuiranno ad aumentare sicurezza e decoro”. “Il nostro obiettivo – ha concluso l’assessore Mattei – è riportare i cittadini, i turisti, i giovani a usare consapevolmente piazza Santa Maria Novella riconoscendo i suoi valori ed eleggendola quale luogo di riferimento per il loro vivere quotidiano come forse non lo è stata negli ultimi tempi”.

Ultime notizie