lunedì, 26 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Piazza Tasso ricorda la strage

Piazza Tasso ricorda la strage

Si terranno domani, 17 luglio, le celebrazioni per il 65° anniversario della Strage di piazza Tasso, in cui persero la vita 5 persone. In programma numerose iniziative al Chiostro delle Leopoldine, a cura dell’Anpi Oltrarno.

-

Questa la scritta sulla lapide che ricorda il massacro avvenuto il 17 luglio 1944: “In questa piazza alla vigilia della Liberazione di Firenze il 17 luglio 1944 il fascismo sconfitto assassinava vilmente Ivo Poli di anni 9, Igino Bercigli, Corrado Frittelli, Aldo Arditi, Umberto Peri. Il loro ricordo nel clima della nuova democrazia dà la certezza dell’avvento di una civiltà di libertà e di giustizia. I cittadini di Oltrarno”. 

La giornata di domani, 17 luglio, sarà pertanto dedicata al ricordo del terribile massacro, grazie alle numerose iniziative organizzate dalla sezione Oltrarno dell’Anpi. Alla commemorazione sarà presente anche l’Amministrazione comunale, con la consigliera comunale Susanna Agostini e il presidente del Quartiere 1 Stefano Marmugi, mentre la Provincia di Firenze sarà rappresentata dall’assessore Marco Gamannossi.

Alle 19, nel Chiostro “Don Cuba” alle Leopoldine, si terrà la lettura di documenti sulla Strage di piazza Tasso a cura di Daniela Lamuraglia; alle 19.30 sarà offerta una cena fredda e alle 20.30 si terrà la commemorazione ufficiale davanti al monumento che ricorda i 5 caduti.

In seguito interverrà l’avvocato Francesco Mandarano, per poi lasciare spazio al concerto di “Angela Batoni Trio”, trio costituito da Angela Batoni (voce), Sabrina Barbucci (fisarmonica), Matteo Ceramelli (violino e chitarra). 

Ultime notizie

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, una tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze

Quante persone possono partecipare ai funerali: regole del dpcm Covid

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 24 ottobre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto

Quante persone al ristorante? Il numero massimo previsto dal nuovo Dpcm

Il nuovo Dpcm 24 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 4 persone, con una sola eccezione: cosa cambia con le nuove regole

Nuovo Dpcm ottobre 2020: il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Chiusura delle palestre, "coprifuoco" anticipato per bar e ristoranti, semi-lockdown senza blocco degli spostamenti tra regioni: cosa prevede il testo del nuovo Dpcm di ottobre pubblicato in Gazzetta Ufficiale