venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaPiogge, disagi sulle linee ferroviarie

Piogge, disagi sulle linee ferroviarie

Il maltempo continua a provocare danni alla circolazione. Forti disagi sulla linea ferroviaria Roma/Firenze che collega il Valdarno al capoluogo di regione. La circolazione è rallentata e alcuni treni sono stati soppressi.

-

 

Pendolari ancora una volta nei guai causa maltempo. La linea ferroviaria Roma/Firenze, quella che collega il Valdarno al capoluogo di regione, sta registrando forti disagi. La circolazione è rallentata tra le stazioni di Chiusi Chianciano Terme e Firenze Campo di Marte. Alcuni treni della linea lenta, in direzione Firenze, sono stati soppressi per fare spazio a quelli della Direttissima.

PENDOLARI SUL PIEDE DI GUERRA. Intanto ieri in Consiglio Provinciale si è discussa la domanda di attualità presentata dal Gruppo PRC sul problema dell’inadeguatezza del parcheggio scambiatore di Figline Valdarno, oggetto di numerose denunce anche da parte del Comitato “Pendolari Valdarno Direttissima”. “Inaccettabile – dichiarano oggi Andrea Calò e Lorenzo Verdi, consiglieri provinciali Prc – la logica di chi, chiamato a rispondere delle responsabilità che derivano dal ruolo di amministratore, dichiara a parole di comprendere i disagi ma che nella pratica non riesce a fare in modo che gli stessi abbiano a verificarsi”.

I DISAGI. “Le code infinite (ponte del Matassino bloccato dalle 17 alle 19,30 di ogni giorno), il caos e la congestione della viabilità provinciale con gravi riflessi su quella urbana nei vari comuni, le rotatorie che non ci sono o mal si eseguono, la scarsa manutenzione dei manti stradali con gravi ripercussioni sulla sicurezza, i cantieri mai dimessi per i lavori di collegamento tra località, la sconcertante vicenda della passerella, la mancanza di parcheggi alla stazione di Figline Valdarno, le varianti urbane della SR 69 ancora da ultimare, la mancanza dei ponti per i quali ci sono volute vere e proprie sommosse popolari per riaccendere l’attenzione e la sensibilità dei comuni di Reggello e di Figline – elencano i consiglieri – sono dati di fatto o solo un’invenzione del PRC e di qualche cronista locale in cerca di notorietà?”

Ultime notizie