sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Pioggia e vento sulla Toscana

Pioggia e vento sulla Toscana

Torna il maltempo su tutta la regione. La sala operativa della Protezione Civile ha emesso ieri pomeriggio un avviso di criticità per forti piogge che interesseranno in particolar modo la fascia settentrionale della regione. In arrivo anche vento forte e mare agitato.

-

Una piccola (e gelida) tregua, ma il maltempo è già pronto a tornare. Anzi, si è già fatto rivedere a partire da ieri notte. La sala operativa della Protezione Civile ha infatti emesso ieri pomeriggio un avviso di criticità per forti piogge che interesseranno in particolar modo la fascia settentrionale della regione.

L’avviso ha validità dalla mezzanotte di ieri per le successive 24 ore, dunque fino a stanotte, ma si prevede un certo miglioramento in serata, quando la perturbazione si spostarà nelle zone meridionali. Restano comunque validi gli avvisi di criticità per pioggia fino a mezzanotte di oggi.

Un altro avviso di allerta per vento forte e mare agitato, che interesserà soprattutto la fascia litoranea meridionale e l’arcipelago, è valido sempre dalla mezzanotte di ieri fino alle 18 di oggi.Tempo perturbato e pioggi previsti anche per la giornata di venerdì.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin