E’ una stagione da dimenticare per il pomodoro fiorentino, con le colture in pieno campo decimate dagli attacchi della peronospora (Phytophthora infestans). Un colpo durissimo per la produzione di uno degli ortaggi più tipici della piana fiorentina, con l’infezione fungina, manifestatasi in forma estremamente virulenta, che non ha risparmiato neanche le altre colture di pomodoro in tutta la provincia e quelle di patate bianche in Mugello.

Se in alcuni casi sembra ancora possibile intervenire con prodotti specifici, in gran parte delle colture si dovrà procedere a ripiantare ex novo i pomodori, ma anche questo non sempre sembra possibile.