giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Presidio dei pensionati sotto la...

Presidio dei pensionati sotto la Prefettura di Firenze

A Firenze un presidio davanti alla Prefettura dei sindacati pensionati per richiamare l’attenzione sulle difficili condizioni in cui vive la popolazione anziana in Italia.

-

Pensionati sì, ma combattivi.

IL PRESIDIO. Pensionati in strada stamani a Firenze, nonostante il freddo e il nevischio, con un presidio davanti alla Prefettura, organizzato dai sindacati pensionati di Cgil, Cisl e Uil nell’ambito della giornata di mobilitazione nazionale, che ha visto iniziative analoghe in tutte le principali città italiane. Scopo della mobilitazione, lanciata con lo slogan “Tempo scaduto!”, è quello di richiamare l’attenzione delle Istituzioni e dell’opinione pubblica sulle difficili condizioni in cui vive la popolazione anziana. In Toscana presidi si sono svolti in tutti i capoluoghi di provincia, davanti alle sedi delle Prefetture o dei comuni.

L’INCONTRO. Al presidio hanno partecipato anche i segretari provinciali di Spi-Cgil Daniele Stolzi, Fnp-Cisl Giovanni Cortese e Uilp-Uil Giancarlo Dallai ed il segretario regionale della Fnp-Cisl Mauro Scotti. Una delegazione dei sindacati pensionati è stata poi ricevuta in Prefettura, potendo così spiegare le ragioni dell’iniziativa: “Milioni di pensionati e di anziani stanno pagando un prezzo altissimo, colpiti duramente dagli effetti della crisi e dalle misure di rigore finora adottate dal Governo: blocco della rivalutazione delle pensioni; introduzione dell’Imu sulla prima casa; tagli al welfare; tagli ai trasferimenti a Regioni ed Enti locali; aumento dei prezzi di beni, servizi e tariffe.” Al termine dell’incontro hanno consegnato una lettera, indirizzata al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio dei Ministri, che la Prefettura si è impegnata far giungere a Giorgio Napolitano e Mario Monti.

IL COMMENTO. “Le nostre – hanno tenuto a sottolineare Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil – non sono richieste corporative, ma sono indirizzate a far ripartire i consumi, lo sviluppo e la crescita del nostro Paese; ad ottenere un fisco più equo; a salvaguardare e incrementare una rete di servizi sociali e sanitari omogenea su tutto il territorio nazionale e per tutti i cittadini; a creare nuovi posti di lavoro; a favorire la giustizia e la coesione sociale.”

Ultime notizie

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Corri la vita 2020, qual è il colore della maglia e come funziona la “gara”

La corsa benefica cambia, ma si svolgerà comunque. Percorso "individuale", musei gratis e prenotazioni online: ecco tutte le novità della 18esima edizione