martedì, 21 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaIsola galleggiante e parco lineare:...

Isola galleggiante e parco lineare: l’Arno e i progetti (im)possibili

Dalla piattaforma in mezzo al fiume al parco fluviale lineare fino a un tunnel sotto l'Arno: le tante idee per ripensare il fiume. Tra sogni irrealizzati e progetti che stanno per andare in porto

-

- Pubblicità -

L’ultima idea è stata rilanciata dalla candidata sindaco del Pd: il progetto di un’isola galleggiante, temporanea, tra la pescaia di Santa Rosa e il Ponte Vespucci per ospitare eventi culturali. Ma nel corso degli anni sono stati molti i progetti che a Firenze avrebbero dovuto far rivivere l’Arno, tra sogni che rimarranno tali e suggestioni che invece stanno per diventare realtà.

L’ultimo dei progetti per l’Arno: l’isola galleggiante

Una piattaforma galleggiante a forma di arnia, per valorizzare la riva sinistra d’Arno, a cui l’isola artificiale sarà collegata da due passerelle: la proposta è arrivata da Sara Funaro, che è impegnata nella corsa per Palazzo Vecchio in quota Pd e Sinistra Italiana. “Il progetto ci è stato presentato da un architetto di Milano che ama Firenze e se sarò eletta sindaca lo svilupperemo per renderlo attuabile già dal prossimo anno”, ha detto.

- Pubblicità -

Arnia Isola galleggiante Arno

L’obiettivo è di creare nuovo spazio culturale e di socialità, tra la pescaia di Santa Rosa e il Ponte Vespucci, grazie a moduli prefabbricati facilmente combinabili e smontabili in tempi brevi nel caso di allarme per la piena del fiume. I rendering sono suggestivi, ma hanno suscitato reazioni negative a destra. Idea “pericolosa e rischiosa”, l’hanno bollata Alessandro Draghi e Jacopo Cellai di Fratelli d’Italia. Insomma sarà materia di confronto tra i candidati.

- Pubblicità -

Passerelle e piattaforme: il progetto del parco lineare dell’Arno

Anche in passato i progetti per l’Arno sono stati rilanciati in campagna elettorale. Così nel 2019, durante la corsa per il suo secondo mandato, Dario Nardella tirò fuori dal cilindro l’idea del parco lineare dell’Arno, “riesumando” il piano pensato nel 1983 degli architetti Richard Rogers e Claudio Cantella.

Passerella San Niccolo progetto Arno lineare

- Pubblicità -

Allora l’intenzione era riattualizzare il masterplan, in modo da valorizzare il fiume e le sue sponde, con piattaforme rimovibili, passerelle temporanee e anche un ponte “leggero” ciclo-pedonale da realizzare sulla pescaia di San Niccolò. Di questa prospettiva si discusse per qualche tempo, ma – alla fine – è rimasta nel cassetto.

La riapertura della galleria sotto l’Arno: finanziati i primi lavori

Tra i progetti ricorrenti per l’Arno uno in particolare riguarda la pescaia di San Niccolò: riaprire per le passeggiate di fiorentini e turisti il “tunnel” sotto il fiume che collega la Torre della Zecca a piazza Poggi. Un’ipotesi che è spuntata già una ventina d’anni fa, quando Eugenio Giani era assessore comunale a Firenze. Poi ci provò Matteo Renzi a riproporre il camminamento sotterraneo.

Percorso sotto Arno Firenze

Adesso Giani, che nel frattempo è diventato presidente della Regione, ha trovato le risorse. Dal Fondo di sviluppo e coesione arriveranno 7,5 milioni di euro per mettere in sicurezza e impermeabilizzare una delle due gallerie che corrono sotto il fiume Arno, vicino alla pescaia di San Niccolò. Il passaggio, parte dell’antico acquedotto di Firenze, è infatti interessato da infiltrazioni e allagamenti. In questo caso il sogno presto potrà diventare realtà.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -