venerdì, 7 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaProstituzione, lite e minacce a...

Prostituzione, lite e minacce a Prato

Due prostitute rumene hanno raccontato ai carabinieri di essere state aggredite e minacciate da un connazionale che chiedeva spazio per le donne che lavoravano per lui, o soldi in cambio di tranquillità.

-

Lite e minacce (per fortuna senza conseguenze gravi) a Prato, nell’ambito della prostituzione.

IL RACCONTO. Due lucciole rumene hanno raccontato ai carabinieri, intervenuti sul posto dopo la segnalazione di una lite, di essere state minacciate da un connazionale, che si trovava in compagnia di altre due donne.

MINACCE. La causa delle minacce, secondo il racconto fatto dalle due donne ai carabinieri, sarebbe stata la richiesta, da parte dell’uomo, di spazio per le ragazze che lavoravano per lui, o di soldi in cambio di tranquillità.

L’INTERVENTO DEI CARABINIERI. Da questa richiesta sarebbe nata una lite con aggressione, senza gravi conseguenze. All’arrivo sul posto dei carabinieri, gli aggressori erano però già scomparsi.

Ultime notizie