venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Province, salta la riforma. Stop...

Province, salta la riforma. Stop agli accorpamenti

La crisi di governo manda all'aria il decreto sul riordino. Barducci: ''Si rischia il caos, in pericolo i servizi essenziali".

-

 

Province, salta il riordino. Gli accorpamenti restano al palo.

STOP AGLI ACCORPAMENTI. La crisi dell’esecutivo tecnico ha mandato gambe all’aria la riforma sull’accorpamento delle Province. Il decreto contenente il riordino non potrà più essere convertito in legge, a causa dell’enorme mole di sub-emendamenti, circa 150. Lo ha deciso, ieri in tarda serata, la Commissione affari costituzionali del Senato, all’unanimità. La riforma, che anche in Toscana ha suscitato polemiche a non finire, di fatto non sarà attuata. 

RISCHIO CAOS. Per il presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci adesso “si rischia il caos”. Le Province infatti restano svuotate delle loro funzioni. Così, alcuni servizi essenziali, come la manutenzione delle scuole superiori, delle strade, la gestione dei rifiuti e la tutela idrogeologica e ambientale, finora di competenza provinciale, “sono in pericolo”. Una via d’uscita, la riassegnazione delle funzioni all’interno della legge di stabilità, che sarà approvata nei prossimi giorni. 

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto