lunedì, 23 Maggio 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaProvincia, Barducci presidente

Provincia, Barducci presidente

Elezioni provinciali, il candidato del centrosinistra Andrea Barducci verso la presidenza con il 55% delle preferenze.. Lo scrutinio delle elezioni amministrative ha preso il via alle 14: ecco i risultati delle provinciali. Il candidato del Pdl Samuele Baldini intorno al 30%.

-

Andrea Barducci nuovo presidente della Provincia di Firenze.  Il candidato del centrosinistra ha infatti raggiunto il 55,47% delle preferenze, che gli valgono la vittoria al primo turno, mentre Samuele Baldini, candidato del Pdl, si ferma al 30,73%.

Ecco i risultati: più basse le percentuali degli altri candidati. Andrea Calò raggiunge il 5,93%, Federico Tondi il 4,55%, Claudia Agati l’1,28%, Simone Faini l’1,05% e Corrado Olivotti lo 0,95%.

“Voglio esprimere il mio ringraziamento a tutti gli elettori di Firenze e della provincia che hanno scelto di darmi la loro fiducia per i prossimi cinque anni“. Questo il commento di Andrea Barducci. “Questo risultato premia la proposta di governo della coalizione di centro-sinistra, e accredita il lavoro svolto dalla precedente amministrazione, guidata da Matteo Renzi – continua – Berlusconi dice di voler detoscanizzare l’Italia, ma non è un caso che a Firenze e in Toscana il centrodestra non sia mai riuscito a scalfire realmente la nostra leadership. Nel nostro vocabolario governare non significa “proclamare” o “imbonire”, ma dare risposte ai problemi della gente, salvaguardare il territorio, garantire uno sviluppo economico diffuso e sostenibile, e non ultima una politica di continua crescita umana e culturale”.

“A Firenze il centrosinistra ha dimostrato, e dimostrerà ancora, che la politica non si fa a colpi di proclami e misure straordinarie, ma con serietà e attenzione ai problemi reali, programmando gli interventi e razionalizzando le risorse a disposizione. Il centrodestra non è riuscito a sfondare, perché qui la democrazia ha radici e tradizioni forti e consolidate – dice Barducci – adesso abbiamo davanti due sfide: governare al meglio il nostro territorio,  garantendo benessere, competitività e solidarietà; e proporre un modello di amministrazione che  restituisca fiducia nella politica, rafforzando anche la dimensione etica che il berlusconismo dilagante tenta in ogni modo di offuscare. Due sfide impegnative: e le vinceremo entrambe”.

Ultime notizie