martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Pugni all'autista Ataf, condannato a...

Pugni all’autista Ataf, condannato a un anno e 4 mesi

E' stato condannato a un anno e quattro mesi di carcere l'uomo che aggredì un autista dell'Ataf lo scorso marzo.

-

E’ stato condannato a un anno e quattro mesi di carcere l’uomo che aggredì un autista dell’Ataf lo scorso marzo.

SENTENZA. Il giudice Bouchard ha emesso ieri la sentenza di patteggiamento al termine del procedimento per direttissima nel quale Ataf si era costituita parte civile: il responsabile dell’aggressione dovrà scontare 16 mesi di reclusione e sborsare 1.500 euro di spese processuali in favore del dipendente e dell’azienda.

IL FATTO. La vicenda risale allo scorso marzo, quando un 46enne si scagliò contro l’autista di un bus, prendendo a pugni prima la cabina di guida e poi lo stesso guidatore, fratturandogli il setto nasale. L’aggressione avvenne in via de’ Serragli, attorno alle 7 di sera. Il giudice ha accolto la richiesta del pm di modificare il capo di imputazione a carico dell’accusato da lesioni in lesioni aggravate, con conseguente aggravio della pena, che passa così da un anno a un anno e quattro mesi di reclusione.

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Lucca

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Lucca: passano Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Paesi con divieto di ingresso in Italia: ecco quelli che non possono entrare

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, una quindicina i paesi bloccati