Lo rende noto la Provincia di Firenze in una comunicazione ufficiale fatta all’azienda. La Provincia ha invece mosso osservazioni riguardo alla mancata esposizione dei cartellini che indicano la data in cui le pulizie sono state eseguite, su 6 di 30 vetture ispezionate.