Sant’Anna di Stazzema è un tranquillo paesino nella provincia di Lucca, che durante la seconda guerra mondiale fu vittima di un eccidio nazifascista, in memoria del quale la cittadina ha creato un portale web in cui racconta la vicenda.

Sul sito è apparso un inquietante banner composto da un teschio sormontato da un insetti e scritte in caratteri gotici, accompagnati da musiche inneggianti al nazismo. L’allarme è scattato subito e quindi gli informatici di Sant’Anna di Stazzema sono riusciti a bloccare l’attacco hacker prima che danneggiasse i contenuti del portale.