martedì, 2 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Rapinava farmacie in taxi: preso

Rapinava farmacie in taxi: preso

E' stato bloccato il presunto autore di sei rapine ad altrettante farmacie di Firenze, avvenute nei giorni scorsi. L'uomo, un tossicodipendente di 42 anni, utilizzava i taxi per raggiungere i negozi da rapinare, e proprio l'immagine ripresa dal circuito di sicurezza di un taxi l'ha tradito.

-

Avrebbe rapinato 6 farmacie andando “comodamente” in taxi fino ai luoghi prescelti per i suoi colpi, ma è stato individuato e fermato da polizia e carabinieri. L’uomo, un 42enne tossicodipendente e con precedenti penali alle spalle, sarebbe il presunto autore di alcune rapine in farmacia avvenute nei giorni scorsi a Firenze.

A tradirlo è stata proprio la foto scattata dal circuito di sicurezza di uno dei taxi utilizzati per raggiungere una delle farmacie: dai filmati dei negozi in cui aveva colpito, infatti, gli inquirenti non erano riusciti ad individuarlo, perchè aveva sempre il viso semicopeto.

All’uomo, che è stato fermato al Sert di piazza del Carmine, sono addebitate sei rapine.

Ultime notizie

Anticorpi monoclonali: cosa sono, a che punto siamo in Italia (e in Toscana)

Da Siena arriva una promettente terapia per battere il Covid: gli anticorpi monoclonali: cosa sono, come funzionano e quando saranno disponibili in Italia. L'intervista a uno dei ricercatori che ha individuato un potente anticorpo monoclonale

Zona arancione rafforzata: significato e regole della fascia “arancio scuro”

Si allarga nuova fascia di rischio: ecco dove è in vigore, il significato di "zona arancione rafforzata" o "zona arancione scuro", cos'è e le regole su cosa si può fare

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e quando entra in vigore il decreto

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, quando entra in vigore e quando scade

Covid Toscana: casi tornano sotto quota mille ma sale la percentuale di positivi al test

I dati del bollettino Covid della Toscana del 1 marzo: casi di coronavirus tornano sotto quota mille, alta percentuale dei positivi al test