Tre ore in più di riscaldamento al giorno, dunque, contro il freddo che in questi giorni ha preso di mira Firenze. Da oggi e fino a mercoledì 7 gennaio compreso, gli impianti di riscaldamento nel territorio comunale possono restare accesi fino a 15 ore giornaliere, 3 in più delle attuali. Lo stabilisce un’ordinanza del sindaco firmata stamani, che tiene conto delle condizioni climatiche di questi giorni con temperature particolarmente rigide.

La legge nazionale inserisce la città di Firenze nella zona climatica D, nella quale gli impianti possono restare accesi fino a 12 ore giornaliere dal 1° novembre al 12 aprile. La stessa legge prevede anche che il sindaco, in presenza di condizioni climatiche sfavorevoli, abbia la facoltà di prolungare l’orario di accensione, come deciso in questo caso. Sempre in base alla legge nazionale, gli impianti si possono accendere per 6 ore giornaliere in qualunque periodo dell’anno.