sabato, 29 Gennaio 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaRoberta Ragusa, mille firme per...

Roberta Ragusa, mille firme per chiedere che le ricerche proseguano

Grande adesione alla petizione online aperta che chiedere di "non far cadere il silenzio" sulla vicenda della donna scomparsa da Gello oltre sei mesi fa.

-

Quasi mille firme, 994 per la precisione. Sono state raccolte dalla petizione online creata dal gruppo “Troviamo Roberta Ragusa”.

MILLE FIRME PER ROBERTA. Una petizione nata con un intento preciso: cercare di tenere alta l’attenzione sulla vicenda della donna scomparsa da Gello, a San Giuliano Terme, oltre sei mesi fa. Un appello alle istituzioni competenti e alle forze dell’ordine a continuare le ricerche, affinchè la verità sulla sparizione di Roberta venga a galla, affinchè non cali il sipario su una storia che ancora oggi ha tanti punti di oscurità. A chiederlo sono quasi mille persone, e le adesioni alla petizione, che non a caso si chiama “Non facciamo cadere il silenzio su Roberta” ed è stata creata dagli amici e dai conoscenti di Roberta riuniti nel gruppo Facebook “Troviamo Roberta Ragusa”, sono in costante aumento.

CHE FINE HA FATTO ROBERTA? Roberta Ragusa è scomparsa dalla sua abitazione di Gello la notte tra il 13 e il 14 gennaio scorsi. Controlli, perquisizioni e ricerche scattarono immediatamente con la speranza di risolvere quanto prima quello che poi, con il passare del tempo, si è rivelato un vero enigma. L’ultimo ad averla vista è il marito, Antonio Logli, che nel corso delle indagini si è scoperto avere una relazione con la giovane segretaria dell’autoscuola di famiglia. Al momento è lui l’unico iscritto nel registro degli indagati. Tra presunti avvistamenti, ricerche interrotte e poi riprese, il mistero sulle sorti della donna, madre di due adolescenti, va avanti da più di sei mesi. Ma il popolo della rete non si arrende. Continua a lottare per sapere che fine ha fatto Roberta Ragusa. 

Ultime notizie