venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaRubano il cellulare a una...

Rubano il cellulare a una coppietta su una panchina

A compiere il gesto è stato un 17enne con la complicità di altre due persona. Rintracciato da una volante dopo pochi istanti, il minorenne è finito in manette.

-

La scorsa notte la polizia ha arrestato un tunisino di 17 anni per il furto aggravato in concorso di un cellulare di circa 600 euro di valore.

IL FURTO. Il minorenne, già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia, è stato rintracciato mentre camminava in piazza Pier Vettori con uno Smartphone in mano. Gli agenti, insospettiti, hanno subito accertato che quel telefonino era il bottino di un furto appena consumato nei giardini di Lungarno Serristori.

SULLA PANCHINA. Il legittimo proprietario, rintracciato dalla volante, ha riferito ai poliziotti che l’oggetto gli era stato rubato pochi istanti prima mentre si trovava in compagnia di una ragazza su una panchina. Tre giovani magrebini – tra i quali la vittima del furto ha riconosciuto l’arrestato – si sono avvicinati alla coppia e, approfittando di un loro attimo di distrazione, hanno portato via il cellulare che era appoggiato sulla panchina. Il minorenne è stato accompagnato alla struttura custodita di via Orti Oricellari.

Ultime notizie