sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Santo Domingo, una vittima è...

Santo Domingo, una vittima è di Grassina

C'è anche una 45enne di Grassina tra le vittime del terribile incidente tra pullman avvenuto nella Repubblica Dominicana, e costato la vita anche ad altre tre italiane, tutte donne. La fiorentina era in vacanza sull'isola caraibica con la sorella.

-

Si chiamava Cinzia Zaottini e aveva 45 anni la donna di Grassina morta mentre si trovava in vacanza nella Repubblica Dominicana, con la sorella. Cinzia, che lavorava all’hotel Sheraton, viveva con la famiglia in via Ponte dei Lepri. Ed è lei una delle quattro vittime italiane del terribile scontro tra autobus avvenuto nel pomeriggio del 15 agosto a La Romana, a circa 100 chilometri di distanza da Santo Domingo.

Un incidente spaventoso, raccontano i testimoni, che ha seminato morte e terrore. Ancora imprecisato il numero totale delle vittime (tra 20 e 30), quattro quelle italiane, tra cui Cinzia, che viaggiava sul pullman insieme alla sorella più piccola, che non ha riportato conseguenze gravi. Un azzardo alla guida e la pioggia battente: queste le cause della tragedia.

Ora la famiglia di Cinzia è distrutta dal dolore per quella che doveva essere una vacanza indimenticabile, e l’intero paese di Grassina è sotto choc.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin