giovedì, 18 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaScovato il re italiano dei...

Scovato il re italiano dei download illegali, oscurati due siti

Bastava un click per scaricare file pirata, come musica, film e videogiochi. L'amministratore di due siti ora rischia una sanzione multi milionaria.

-

- Pubblicità -

Bastava un click per scaricare file pirata, oltre 380mila, tra musica, film, software, e-book, videogiochi e perfino fumetti. Due siti internet sono stati oscurati dalla guardia di finanza di Firenze e Arezzo. All’amministratore dei portali, un giovane di 27 anni, questo sgarro potrebbe costare molto caro: diversi milioni di euro.

DOWNLOAD PIRATA E GUADAGNI. Nel tempo i due negozi virtuali (www.gameternity.com e www.downloadzone.altervista.org) erano diventati un punto di riferimento nazionale per il download e la condivisione illegale di file, con oltre centomila utenti iscritti e 18mila utenti al giorno. I visitatori potevano scaricare direttamente i videogiochi oppure reperire sul sito indirizzi web remoti ai quali collegarsi per il download. Il guadagno dell’amministratore? Tra i 300 e i 400 euro al giorno, grazie ai banner pubblicitari.

- Pubblicità -

SANZIONE SALATA. L’ideatore dei siti, un giornalaio romano di 27 anni, è finito nei guai dopo l’intervento, coordinato dalla Procura di Arezzo, in due società provider con sede in Arezzo e Milano. Il giovane è stato denunciato per violazione della normativa sul diritto d’autore e rischia di finire in carcere (la pena prevista è quella della reclusione fino a tre anni). Ma non solo. Quest’attività illegale potrebbe costargli cara, anche diversi milioni di euro: la legge prevede una pena pecuniaria pari al doppio del valore di mercato di ciascuna opera e, comunque, non inferiore a 103 euro per ogni file sequestrato. A questo si aggiunge l’eventuale evasione fiscale.

TEAM ANTI-PIRATERIA. La misura cautelare è stata realizzata con l’assistenza dei tecnici specializzati della Federazione contro la Pirateria Musicale e dell’Associazione Editori Software Videoludico Italiana, che sono stati incaricati di determinare con esattezza il numero ed il valore dei file caricati nel sito e tutelati dal diritto d’autore.

- Pubblicità -

Ecco l’immagine di uno dei due siti oscurati

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -