venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Scuole aperte a Natale, si...

Scuole aperte a Natale, si apre il dibattito

Scuole aperte anche nel periodo di Natale? Si apre il dibattito. Dopo l'apertura del Comune alla possibilità di tenere aperti alcuni istituti per venire incontro alle esigenze dei (tanti) genitori che in quei giorni lavorano, in città iniziano a farsi sentire le prime rezioni. Legacoopservizi Toscana: "Un'ottima proposta da attuare anche in altri Comuni".

-

Scuole aperte anche nel periodo di Natale? Firenze ne discute. Dopo l’apertura di Palazzo Vecchio a questa possibilità (soltanto dopo averne verificato l’effettiva utilità e fattibilità), per andare incontro alle esigenze dei genitori che – nel periodo festico – lavorano, e che potrebbero avere non pochi problemi a tenere a casa i figli, in città si apre il dibattito.

REAZIONI. A molti l’idea non dispiace, come dimostra il commento di Legacoopservizi Toscana. “Ben venga l’apertura delle scuole anche durante il periodo natalizio. Auspichiamo la proposta che sia fatta propria anche da tante altre amministrazioni comunali della Toscana”, dice Legacoopservizi Toscana, le cui cooperative associate gestiscono oltre 300 servizi all’infanzia e impiegano 1300 lavoratori.

ESIGENZE. “Si tratta di un’ottima proposta – dice la responsabile del settore Cooperazione sociale di Legacoopservizi Toscana, Eleonora Vanni – perché va incontro alle esigenze delle famiglie, molte delle quali dovranno lavorare anche durante le feste. La crisi economica sta pesando tantissimo sui bilanci famigliari e in pochi, in questo momento, si possono permettere una baby sitter a cui affidare i figli. E non dimentichiamo il punto di vista dei bambini: staranno sicuramente meglio con i propri coetanei, a svolgere attività ludiche di gruppo, piuttosto che soli in casa”.

TOSCANA. Inoltre, aggiunge Vanni, “per le cooperative sociali che operano nel settore dell’infanzia e in cui lavorano sopratutto donne, sarebbe un’importante opportunità in un momento molto difficile per tutti, e in particolare per il mondo femminile che vede crescere ancora il tasso di disoccupazione”. “Per tutti questi motivi – conclude la responsabile della Cooperazione sociale di Legacoopservizi Toscana – ci auguriamo che l’iniziativa annunciata dalla giunta di Firenze venga fatta propria anche da tanti altri Comuni della Toscana”.

Ultime notizie

Contro l’Udinese nella Fiorentina rientra Ribéry

Probabile l’utilizzo anche di Kokrin, assente Bonaventura: le probabili formazioni di Udinese - Fiorentina

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno