giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Sempre meno fiorentini in ferie

Sempre meno fiorentini in ferie

Assenze in città per ferie: anche lunedì 18 agosto, la produzione dei rifiuti raccolti da Quadrifoglio ha indicato un aumento di presenze a Firenze rispetto a un anno fa (+ 7%): dato che conferma, ancora una volta, un maggior numero di residenti rimasti in città.

-

La raccolta dei rifiuti solidi urbani (frazione indifferenziata) effettuata ieri, lunedì 18 agosto, nel territorio comunale di Firenze, conferma un aumento del quantitativo raccolto, rispetto ad un analogo lunedì di agosto del 2007, con un + 7 %.

Lunedì 18 agosto sono state raccolte infatti 491,18 tonnellate di rifiuti solidi urbani: rispetto a un lunedì di maggio – precisamente il 26 maggio scorso,quando furono raccolte 799 tonnellate – il quantitativo è sempre in forte calo (-39%), ma se confrontato con il dato di lunedì 20 agosto 2007 (458,20 tonnellate allora raccolte) si conferma un aumento di produzione di rifiuti del +7% rispetto allo scorso anno.

Quindi, anche nella terza settimana di questo agosto, la percentuale più alta di rifiuti raccolti è il segno evidente di una maggior presenza di residenti in città rispetto allo stesso periodo di agosto 2007.

Ultime notizie

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Corri la vita 2020, qual è il colore della maglia e come funziona la “gara”

La corsa benefica cambia, ma si svolgerà comunque. Percorso "individuale", musei gratis e prenotazioni online: ecco tutte le novità della 18esima edizione

Quando e dove si vota per il ballottaggio delle comunali 2020

Chi può votare, com'è fatta la scheda, quando e perché è previsto il secondo turno per scegliere il sindaco: i dubbi più comuni sulla seconda tornata elettorale

Libri scolastici con lo sconto: da Amazon alla Coop, come risparmiare

C'è chi sceglie l'usato (e spende la metà) e chi si affida al supermercato o ai siti internet con prezzi tagliati del 15% e promozioni, dai buoni ai punti spesa. La guida al risparmio per i libri di testo