L’ipotesi dell’omicidio-suicidio sembra dunque essere sempre più seguita dagli inquirenti, al lavoro per risolvere il giallo di Sesto Fiorentino, dopo il ritrovamento dei cadaveri dei due anziani coniugi sul letto della loro casa, nel centro della città, martedì scorso.

In un primo momento, l’ipotesi più accreditata sembrava quella secondo cui l’uomo, di 79 anni, si fosse tolto la vita dopo aver scoperto che la moglie 78enne era morta per cause naturali. La possibilità dell’omicidio-suicidio non era comunque stata esclusa dagli investigatori, e l’autopsia effettuata sui corpi dei due coniugi sembrerebbe ora avvalorare questa ipotesi, per cui l’anziano avrebbe strangolato la consorte prima di togliersi la vita strozzandosi con una fascetta da elettricista.

A far propendere gli inquirenti per la prima ipotesi era stato anche il ritrovamento di un biglietto lasciato dall’uomo, e scritto prima del suo ultimo gesto.