mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSiena, in 27 a processo...

Siena, in 27 a processo per il ”buco” dell’ateneo

Peculato, truffa, abuso d'ufficio: la procura di Siena ha chiesto il rinvio a giudizio per 27 persone nell'inchiesta sul buco in bilancio dell'ateneo. Tra gli indagati ex rettori, ex direttori amministrativi ed ex revisori dei conti.

-

Peculato, truffa, abuso d’ufficio: la procura di Siena ha chiesto il rinvio a giudizio per 27 persone nell’inchiesta sul buco in bilancio dell’ateneo. Tra gli indagati ex rettori, ex direttori amministrativi ed ex revisori dei conti.

GLI INDAGATI. Tra le 27 persone coinvolte, secondo una nota diffusa mesi fa dalla guardia di finanza, ci sono anche gli ex rettori Piero Tosi e Silvano Focardi (foto), accusati di falsità ideologica in atti pubblici. Il magistrato ha chiesto al Gip misure restrittive e sospensione dai ruoli per alcuni indagati.

IL BUCO. Il buco in bilancio dell’ateneo senese è emerso in tutta la sua drammaticità a inizio 2009. Un dissesto per diverse centinaia di migliaia di euro, fatto anche di sprechi, di ritardi nei pagamenti e mancate retribuzioni. L’ultima grana l’ha portata alla luce l’Agenzia delle Entrate, che ha chiesto indietro l’Irpef degli anni 2005 e 2006, per un totale di 1.472.484,72 euro. Nonostante la politica di risanamento messa in atto in questi anni dal rettore (che ha portato tra l’altro alla vendita all’Asl del Policlinico delle Scotte), il deficit è sempre lì. E l’inchiesta va avanti.

Ultime notizie