venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSisma, un mese dopo proseguono...

Sisma, un mese dopo proseguono le iniziative di solidarietà

Domani sarà trascorso un mese dal sisma che ha colpito e messo in ginocchio l'Emilia. Per i bambini del campo di San Possidonio, oggi sarà una giornata speciale grazie alla gita al mare. Intanto proseguono le iniziative di solidarietà. L'ultima arriva dalla Misericordia di Firenze.

-

 

Domani sarà trascorso un mese dal sisma che ha colpito e messo in ginocchio l’Emilia. Per i bambini del campo di San Possidonio, oggi sarà una giornata speciale grazie alla gita al mare. Intanto proseguono le iniziative di solidarietà. L’ultima arriva dalla Misericordia di Firenze.

LA GITA AL MARE. Oggi sarà una giornata speciale per i tanti bambini ospiti del campo di San Possidonio, allestito dalla Regione Toscana subito dopo il terremoto che un mese fa ha colpito l’Emilia. Per loro è stata organizzata una gita al mare. Parteciperanno circa una ventina di ragazzini, per i quali sono stati cercati costumi da bagno e altri accessori per la spiaggia. Anche questo il segnale di una vita che vuole riprendere il suo normale corso.

LA REGIONE TOSCANA. La Toscana ha risposto in modo tempestivo partecipando attivamente fino da subito, alla fase di emergenza in Emilia e all’opera di soccorso. “Un atto di solidarietà doveroso e giusto” come ha ribadito il presidente Enrico Rossi che il 27 maggio scorso si è recato nelle zone terremotate trascorrendo la giornata con i volontari toscani impegnati nell’allestimento del campo a San Possidonio, in provincia di Modena. E da subito si è mobilitato l’intero sistema della Protezione civile regionale con tutte le sue componenti.

IL CAMPO. Il campo allestito a San Possidonio, è arrivato ad ospitare fino a 300 sfollati. Attualmente ne ospita 207, per la maggior parte cittadini extracomunitari provenienti dall’Africa settentrionale e centrale, Pakistan, India, Cina, Romania. Al giorno vengono preparati circa 200 pasti caldi più altri 50 da asporto, grazie all’impegno di 45 volontari. Le tende montate sono in tutto 40, 35 per i terremotati e 5 per i volontari. Un’associazione animalista ha anche portato tre box per i cani di taglia grande e numerose gabbie per gatti.

PERSONALE SPECIALIZZATO. La nostra regione ha anche inviato del personale specializzato nella verifica di agibilità degli edifici. Dal primo giorno, come spiega il coordinatore della prevenzione sismica Giancarlo Fianchisti, sta inviando ogni giorno 6 tecnici (questo il contingente richiesto) che operano a Mirandola e nei comuni limitrofi. Un impegno che proseguirà per ora, fino alla fine di luglio. Oltre al proprio personale, gli uffici del Genio civile coordinano anche l’invio delle squadre di tecnici toscani – provenienti da province e comuni – specializzati e abilitati a effettuare controlli e verifiche di agibilità degli immobili.

MISERICORDIA. E nel corso di questo mese, sono state molte le iniziative di solidarietà. L’ultima arriva dalla Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Firenze, organizzando un evento a sostegno dei terremotati. Attraverso il progetto Art Charity – Misericordia Firenze (www.artcharitymisericordia.org), ideato e coordinato da Claude Benassai, si vuole recuperare la tradizione che gli artisti dal 1244 intrapresero per le iniziative di Carità della Confraternita. Sul Sagrato dell’Arciconfraternita in piazza Duomo a Firenze il professore Philippe Daverio terrà una conferenza sui temi legati alla tutela ed alla ricostruzione del patrimonio storico- artistico per permettere una efficace e tempestiva risposta alle ‘ferite’ dell’Emilia.

RACCOLTA FONDI. Non solo raccolta fondi. tutti coloro che vorranno dare la loro disponibilità per svolgere attività di supporto nei territori colpiti dal sisma, saranno registrati. Settimanalmente sulla piattaforma www.artcharitymisericordia.org, potranno essere visualizzati gli impieghi delle loro contribuzioni e lasciare qualsiasi suggerimento migliorativo.

DONAZIONI. Attivato anche un conto corrente per le donazioni intestando a Progetto “Art Charity – Misericordia Firenze” Banca Prossima Iban: IT85F0335967684510700036586 Causale: Terremoto Emilia.

Solidarietà: Terremoto, le associazioni di Rignano sull’Arno avviano una raccolta fondi

Ultime notizie