giovedì, 6 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & Politica''Spacciavano droga fuori dalle scuole'':...

”Spacciavano droga fuori dalle scuole”: arrestati due minorenni italiani

Le indagini dei carabinieri andavano avanti dal novembre del 2010. Nelle loro case trovati una piccola serra con piante di marijuana, canapa, hashish, bilancini di precisione e tutto il necessario per il confezionamento della droga.

-

Due minorenni sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Borgo San Lorenzo, mentre un maggiorenne è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

LE INDAGINI. I tre  giovani, tutti di nazionalità italiana, sono ritenuti responsabili dello spaccio di hashish e marijuana all’esterno dei poli scolastici di Borgo San Lorenzo, e sono stati oggetto delle indagini dei carabinieri a partire dal novembre del 2010 quando, a seguito di una serie di segnalazioni di alcuni genitori e insegnanti, sono stati svolti degli specifici servizi all’esterno delle scuole. Queste attività, fin da subito, hanno consentito ai carabinieri di raccogliere significativi riscontri sui sospetti delle famiglie e dei professori. Nell’anno scolastico 2010/2011, un mirato servizio svolto con i cani antidroga presso Giotto Ulivi e Chino Chini ha infatti consentito di trovare residui di canapa indiana nei vari cortili esterni del polo scolastico, inducendo i militari a intensificare i controlli.

GLI INDIZI. Così, nell’aprile del 2011 i carabinieri della stazione di Borgo San Lorenzo, all’esterno del comprensorio, all’ora d’uscita hanno sorpreso tre  minorenni intenti a confezionarsi uno “spinello” da consumare in gruppo. Il 29 settembre successivo, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Borgo San Lorenzo hanno a loro volta trovato un altro  sedicenne in possesso di 0,6 grammi di marijuana. Le indagini, condotte dai militari dell’Arma, hanno permesso di raccogliere gravi indizi a carico di tre giovani residenti nel Mugello, ritenuti tra  i principali responsabili dell’attività illecita, tanto che la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni ha emesso dei decreti di perquisizione che sono stati eseguiti nella mattinata di oggi, venerdì 3 febbraio.

PERQUISIZIONI. Nell’abitazione del primo diciassettenne è stata trovata una piccola serra con cinque piante di marijuana accuratamente coltivate (nella foto), oltre a 10 grammi di canapa indiana già essiccata pronta per essere spacciata e un bilancino di precisione. Nella casa del secondo minorenne sono stati trovati 6 grammi di hashish, un bilancino di precisione e il necessario per il confezionamento della droga. Nell’abitazione del terzo giovane, studente da poco maggiorenne, è stato trovato materiale per il confezionamento e circa 1.000 euro in contanti. I primi due giovani sono stati portati presso la Struttura d’Accoglienza Orti Oricellari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Minorile.

Ultime notizie